Nestlé annuncia i finalisti del Premio CSV 2016

mag 31, 2016

CSVPrize16 va protetta 

Vaniglia di qualità dai piedi del Kilimangiaro o garri e fecola di manioca dal sud-ovest del Camerun?

Nella giornata di apertura del Vertice Umanitario Mondiale a Istanbul, Nestlé ha annunciato i finalisti dell'edizione 2016 del Premio per la Creazione di Valore Condiviso [CSV]: Natural Extracts Industries [NEI], azienda della Tanzania, e Agro-Hub, cooperativa del Camerun. Una finale tutta africana, dunque, tra due esempi di eccellenza scelti dopo una selezione in quattro fasi di 450 candidati dal Comitato sulla Creazione di Valore Condiviso Nestlé, d'intesa con 9 esperti indipendenti e 9 esperti interni.

NEI è un'impresa sociale che promuove l'impiego di metodi all'avanguardia per l'estrazione sostenibile degli aromi in Tanzania. Fondata a novembre del 2011, NEI ha dato vita a una catena del valore per la commercializzazione di estratti aromatici naturali di vaniglia, cacao e arancia, lavorando al fianco dei piccoli agricoltori sul versante tanzaniano del Kilimangiaro.

Agro-Hub è una cooperativa di produzione e commercializzazione agricola nel sud-ovest del Camerun che aiuta i piccoli produttori di manioca ad avere accesso a mercati sostenibili. Agro-Hub ha costruito un piccolo stabilimento integrato per trasformare la manioca in fecola e garri (un tipo di tapioca) e vendere questi prodotti alla sua rete di consumatori attraverso Agro-Mart, il proprio "supermercato dei freschi".

“Il merito che distingue entrambe le iniziative risiede nei vantaggi socioeconomici apportati ai piccoli agricoltori dell'Africa sub-sahariana e nell'aumento del valore commerciale conferito localmente alla produzione di vaniglia e manioca”, ha dichiarato Paul Bulcke, CEO di Nestlé. “Sono due buoni esempi di come il settore privato può contribuire a migliorare le condizioni di vita in Africa. ”

Nestlé annuncerà il vincitore del Premio CSV 2016 al Forum CSV 2016 in calendario per il 21 giugno prossimo ad Abidjan, in Costa d'Avorio. Al vincitore sarà corrisposta una quota dell'importo in palio, pari a 500.000 CHF.