L'acqua va protetta: noi lo facciamo così

mar 18, 2016

L'acqua va protetta 

"Good food, Good life" è la formula che racchiude la nostra promessa fatta a miliardi di consumatori nel mondo.

Mantenere questa promessa per noi significa garantire la massima qualità e sicurezza di tutti i nostri prodotti e servizi.

Ma significa anche accertarci di utilizzare l'acqua nella maniera più efficiente possibile e siamo pienamente consapevoli di questa nostra responsabilità.

Su scala mondiale, il prelievo di acqua per l'impiego in campo industriale, agricolo e domestico dovrebbe superare le riserve idriche disponibili del 40% entro il 2030, secondo i dati pubblicati dal 2030 Water Resources Group.

Azienda leader mondiale del settore alimentare e bevande, Nestlé ritiene di poter apportare un contributo significativo alla risoluzione di questo problema intervenendo non solo nelle nostre fabbriche, ma lungo tutta la catena di approvvigionamento e anche in altre strutture aziendali.

Ogni innovazione è un passo avanti verso un futuro più sostenibile, per noi e per le comunità in cui operiamo, in linea con l'approccio che chiamiamo Creazione di Valore Condiviso.

Il risparmio idrico e la tutela dell'acqua sono per noi un dovere. Ecco dieci esempi di ciò che facciamo per assolvere il nostro compito.

1) Riduzione del consumo di acqua per tonnellata di prodotto

Oggi la quantità di acqua consumata per produrre una tonnellata di prodotto è scesa del 41% rispetto a dieci anni fa. Stando alle previsioni, 362 progetti di risparmio idrico realizzati nei nostri stabilimenti ci consentiranno di risparmiare altri 1,7 milioni di metri cubi all'anno.

2) Creazione di una fabbrica a "consumo idrico zero" in California.

Stiamo trasformando il nostro stabilimento lattiero-caseario di Modesto, in California, per poter usare tutta l'acqua estratta dal latte durante la lavorazione e poi riciclarla. Entro la fine del 2016, risparmieremo 98.000 metri cubi all'anno.

3) Adozione di una nuova tecnologia di raffreddamento degli impianti

Grazie a un nuovo sistema di raffreddamento a secco, la nostra fabbrica situata nelle Azzorre non adopera più grandi volumi di acqua marina per raffreddare gli impianti di produzione del latte in polvere. Alla fine dello scorso anno, avevamo risparmiato una quantità d'acqua sufficiente a riempire più di 240 piscine olimpiche.

4) Riciclaggio e riutilizzo dell'acqua nelle nostre attività

Le acque di rifiuto nella nostra fabbrica di caffè in Vietnam viene filtrata e riutilizzata all'interno dello stabilimento. Abbiamo riciclato o riutilizzato 7,7 milioni di metri cubi d'acqua in tutte le nostre attività nel 2015, equivalenti al 5,5% dei prelievi idrici Nestlé a livello globale.

5) Collaborazione per promuovere la tutela delle risorse idriche

Il nostro stabilimento nello Stato indiano di Karnataka collabora con le autorità e gli agricoltori locali su progetti pilota destinati alle piantagioni di riso e canna da zucchero, mirati all'adozione di tecniche agricole più efficienti per queste colture ad elevato consumo idrico. Le iniziative congiunte realizzate d'intesa con le comunità locali possono agevolare percorsi di sviluppo che incorporano la gestione sostenibile dell'acqua sul lungo termine.

6) Sperimentazione di nuovi metodi e tecnologie

In Vietnam abbiamo organizzato sessioni formative sull'uso di metodi di irrigazione a bassa tecnologia per aiutare i coltivatori di caffè a gestire e registrare i volumi d'acqua utilizzati per irrigare le colture. Stiamo anche lavorando insieme ai ricercatori locali allo sviluppo di un modello di previsione meteorologica a breve termine, in grado di fornire ai coltivatori bollettini meteo aggiornati ogni sei ore.

7) Conservazione dell’acqua negli allevamenti

A Panama abbiamo aiutato gli allevatori di bovini da latte a costruire punti di captazione d'acqua sorgiva. Mucche e vitelli possono così essere mantenuti in migliori condizioni fisiche durante la lunga stagione secca e di fatto la produzione di latte è aumentata del 10%.

8) Accesso più ampio all'acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari

Nestlé Pakistan ha creato sette impianti per la potabilizzazione dell'acqua nei pressi delle nostre fabbriche. In tutto il mondo, in quanto firmatari del patto WASH, abbiamo provveduto a garantire a ogni dipendente Nestlé l'accesso ad acqua e servizi igienico-sanitari sicuri e di livello adeguato sul posto di lavoro.

9) Educazione delle nuove generazioni

In Argentina, il nostro marchio di acqua in bottiglia Eco de los Andes conduce una campagna di sensibilizzazione sul tema della conservazione delle risorse idriche nelle scuole attraverso il programma Green Ribbon. Nel corso dell'anno, i dipendenti di Nestlé Waters visitano come volontari le scuole per assistere gli insegnanti durante le lezioni sulla sostenibilità ambientale.

10) Fornitura di acqua pulita e di servizi igienico-sanitari

Circa 230.000 persone nelle regioni della Costa d'Avorio dove si coltiva il cacao oggi hanno un più facile accesso ad acqua potabile e a impianti igienico-sanitari grazie al lavoro che abbiamo svolto insieme all'IFRC (Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa). Collaboriamo con l'IFRC dal 2002 e abbiamo rinnovato la nostra partnership per altri cinque anni nel 2014.

Maggiori informazioni su ciascuno di questi esempi sono disponibili nel report 2016 Nestlé nella società: Creazione di Valore Condiviso.