La nuova partnership di ricerca Nestlé cerca alternative al sale

Nestlé e Chromocell Corporation, una società statunitense di biotecnologie, hanno creato una partnership con l’obiettivo di individuare delle sostanze alternative al sale che possano essere utilizzate come insaporitori in una varietà di alimenti.

set 27, 2012
Degustazione PARTNERSHIP : Migliorare ulteriormente il profilo nutrizionale dei nostri prodotti.

Il progetto di collaborazione aiuterà Nestlé a migliorare il suo programma di Nutrizione, Salute e Benessere, poiché consentirà all’azienda di ottimizzare ulteriormente il profilo nutrizionale dei suoi prodotti.

Chromocell, che ha sede in New Jersey, utilizzerà la sua tecnologia proprietaria ‘Chromovert’ per esaminare una grande quantità di ingredienti al fine di individuare quelli che potrebbero rappresentare dei sostituti per il sale in termini di sapore.

L’auspicio è che la tecnica, che consente ai ricercatori di esaminare un’ampia gamma di sostanze, porterà alla scoperta di nuovi aromi.

Questa scoperta potrebbe consentire a Nestlé di ridurre la quantità di sale utilizzata nei suoi prodotti senza, però, alterare il sapore a cui sono abituati i consumatori.

Nestlé sta investendo 15 milioni di dollari in questa ricerca nell’ambito del suo impegno mondiale per migliorare continuamente il profilo nutrizionale dei suoi prodotti senza comprometterne il gusto ed il piacere nel consumarli.

Sapori ugualmente piacevoli

"La nostra partnership con Chromocell mira a ricreare quei sapori che i consumatori si aspettano dai propri piatti, riducendo però la quantità di sale", ha affermato Sean Westcott - Manager Ricerca e Sviluppo della Food Strategic Business Unit di Nestlé.

Nel corso degli ultimi dieci anni, Nestlé ha eliminato globalmente oltre 12.000 tonnellate di sale dai suoi prodotti alimentari.

"Il nostro obiettivo è riuscire ad offrire ai nostri consumatori alimenti con basso contenuto di sale per cucinare piatti dal gusto piacevole e saporito per tutta la famiglia".

I vantaggi della riduzione di sale

Il sodio, componente del sale, è importante per controllare la quantità di acqua nell’organismo, mantenere il pH normale del sangue, trasmettere i segnali nervosi ed aiutare la contrazione muscolare.

Il sale è presente in tutti i cibi in quantità diverse, ma un consumo eccessivo può avere effetti negativi sulla salute.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia agli adulti di non superare la quantità di sale corrispondente ad un cucchiaino da tè per persona al giorno. A livello mondiale, molti governi ed enti di sanità pubblica hanno lanciato iniziative per sensibilizzare le persone sulla necessità di ridurre il consumo di sale.

Leader di settore

Nestlé è stata la prima azienda nel settore alimentare ad introdurre politiche esaustive per la riduzione sistematica di ingredienti specifici considerati dannosi per la salute se consumati in eccesso.

“Abbiamo alle spalle una storia lunga e di successo nella preparazione di alimenti gustosi ed equilibrati dal punto di vista nutrizionale”, ha continuato Westcott.

“Miglioriamo costantemente i nostri prodotti e cerchiamo di ridurre il contenuto di sale, dove possibile. Sappiamo che i consumatori apprezzano i piatti gustosi e con questa partnership potremo offrire loro delle opzioni ugualmente apprezzate, ma con quantità di sale ridotte”.

La partnership tra Nestlé e Chromocell, della durata prevista di almeno tre anni, si fonda sull’ampio lavoro che Nestlé ha già svolto per ridurre il sale in una varietà di prodotti alimentari in tutto il mondo, adattando prodotti esistenti o introducendone di nuovi.

Chromocell Corporation identifica e sviluppa nuovi ingredienti per alimenti e bevande, nonché ingredienti per scopi terapeutici.

Per scoprire questi ingredienti, Chromocell utilizza sistemi che esistono in natura e che mimano la biologia umana, un approccio particolarmente adatto per questo tipo di ricerche innovative sul sapore e l’aroma.

“Puntiamo a migliorare i prodotti per i consumatori attraverso l’utilizzo della ricerca scientifica avanzata e della nostra tecnologia leader Chromovert”, ha affermato Christian Kopfli - CEO di Chromocell.

Condividiamo con Nestlé l’impegno nella Nutrizione, Salute e Benessere, che manifestiamo attraverso il nostro lavoro nello sviluppo degli ingredienti della migliore qualità.”

Sapori piacevoli

Oltre ai vantaggi in termini di salute, ci sono altre buone ragioni per ridurre il sale nei cibi.

Il sale ha un sapore ben distinto che può coprire gli altri ingredienti. Può anche mascherare il sapore delle spezie o delle erbe aromatiche più delicate.

Nel mondo gli chef e gli scienziati di Nestlé collaborano, insieme ad altre organizzazioni, per trovare sostanze alternative al sale.

Tra i prodotti a basso contenuto di sale introdotti da Nestlé troviamo Equilive, una nuova linea di zuppe, condimenti e brodi lanciati in Cile nel 2011 per soddisfare la richiesta dei consumatori di insaporitori per alimenti con meno sale.

Le speciali linee di salsicce Herta Knacki e di prosciutto cotto Le Bon Paris in Francia offrono ai consumatori alternative a basso contenuto di sale, mentre la gamma di brodi Maggi Benebien nella Repubblica Dominicana ed i dadi Maggi nei Paesi Bassi consentono ai consumatori di cucinare usando meno sale.


Informazioni correlate:
Sito web Chromocell

Leggi di più sulla scienza del gusto:
I consumatori trasformano un gusto non famigliare in piacevole, dopo aver visto il cibo che piace a loro
Gli scienziati di Nestlé scoprono la complessità del gusto
Gli scienziati di Nestlé svelano i segreti del palato