5 domande frequenti ai colloqui di lavoro: scopri come rispondere

Ce l'hai fatta! La tua candidatura ha fatto un'impressione positiva e adesso vogliono conoscerti di persona. È naturale essere nervosi, ma scoprirai che più sarai preparato, meno sarai nervoso.

Domande al colloquio di lavoro

1. "Che cosa sai della nostra azienda?"

Qui il tuo interlocutore vuole avere la certezza che tu abbia fatto bene i compiti e abbia scelto di candidarti per un valido motivo. Prima di presentarti a qualsiasi colloquio devi conoscere la dimensione dell'azienda, l'estensione della sua gamma di prodotti e servizi, gli ultimi sviluppi nel settore, la sua storia e immagine pubblica... ad esempio, sono apparsi sui giornali recentemente?

2. "Che cosa ti motiva?"

Qui è importante dimostrare che sei capace di motivarti da solo. Pensa alle sfide che hai deciso di affrontare e a quanto sia stato gratificante superarle. Magari hai organizzato un evento che è andato bene, in tal caso sei stato motivato dal desiderio di far felici gli altri e di vedere un lavoro ben fatto.

3. "Quali sono i tuoi punti deboli?"

Questa è decisamente una domanda a cui è meglio prepararsi. Il nostro consiglio? Scegli un punto debole del passato e fai vedere che azioni hai intrapreso per migliorare. Un esempio potrebbe essere che non sei molto forte nelle presentazioni. Ammettilo, poi aggiungi che ti eserciti a casa davanti agli amici che riprendono i tuoi tentativi, e adesso usi i video per migliorare.

4. "Dove ti immagini di essere tra cinque anni?"

Come indicato nel nostro post 6 cose da fare prima di iniziare a cercare lavoro a volte è meglio pensare ad un link tra obiettivi a breve e lungo termine. Parla del tipo di carriera che ti immagini e dei passi che dovrai compiere per concretizzarla, rapportandola al posto per cui stai sostenendo il colloquio.

5. E infine, che domande hai per il tuo interlocutore?

Sentirsi chiedere "Hai domande da fare?" spesso coglie le persone impreparate, e capita anche che venga chiesto dopo che si è usciti dalla stanza del colloquio. Preparati una domanda che dimostri il tuo entusiasmo e sia specifica per il ruolo e/o l'azienda. Una buona domanda potrebbe essere: "A quali progetti state lavorando al momento?"