Alternative al sale: gusto senza controindicazioni per la salute

Nestlé e Chromocell in collaborazione per individuare nuovi insapori tori alternativi al sale

Comunicati StampaMilano,ott 9, 2012

Una sfida che può diventare possibile: ridurre la quantità di sale negli alimenti senza alterare il sapore che siamo abituati a gustare nei patti che consumiamo. È questo l'obiettivo della nuova collaborazione tra Nestlé e Chromocell, azienda americana esperta di biotecnologie, della durata prevista di almeno 3 anni, che andrà ad analizzare un’ampia gamma di sostanze e ingredienti per studiare aromi alternativi e soluzioni di pari sapore a quelle apportate dal sale.

Il progetto permetterà a Nestlé di incrementare ulteriormente il proprio impegno in Nutrizione, Salute e Benessere che ha già portato negli ultimi 10 anni all’eliminazione di oltre 12.000 tonnellate di sale dai suoi prodotti alimentari in tutto il mondo, adattando prodotti esistenti o introducendone di nuovi. Nestlé è stata infatti la prima azienda del settore ad introdurre volontariamente politiche di produzione volte alla riduzione di ingredienti specifici dannosi per la salute se consumati in dosi eccessive.

È possibile ridurre il sale senza rinunciare al sapore

Grazie all’esperienza di Chromocell e alla tecnologia di cui è proprietaria - Chromovert - si aprono dunque nuove strade per identificare e sviluppare ingredienti che potrebbero essere alternativi al sale e permettere così un’alimentazione coerente con le linee guida nutrizionali senza rinunicare al sapore. Il gusto rappresenta infatti non solo un piacere ma anche l’elemento e lo stimolo fondamentale per seguire e rispettare regimi alimentari corretti ed equilibrati.

“Abbiamo alle spalle una lunga storia di successo nella preparazione di alimenti gustosi ed equilibrati dal punto di vista nutrizionale. La nostra partnership con Chromocell mira a ricreare quei sapori che i consumatori si aspettano dai propri piatti, riducendo però la quantità di sale. Sappiamo infatti che i consumatori apprezzano i piatti saporiti e con questa partnership potremo offrire loro delle alternative ugualmente apprezzate ma con quantità di sale ridotte” spiega Sean Westcott - Manager Ricerca e Sviluppo della Food Strategic Business Unit di Nestlé.

Benefici della riduzione di sale sulla salute e sul gusto

Se i benefici sulla salute derivanti dalla riduzione del sale negli alimenti sono indiscussi e se la diminuizione del consumo di sale giornaliero è una delle principali emergenze per l’OMS, è utile considerare anche i vantaggi che questa riduzione apporta in termini di gusto e sapore. Il sale, infatti, già presente in quantità differenti in tutti i cibi, con il suo sapore marcato può anche coprire quello degli stessi alimenti o mascherarne il gusto determinando percezioni differenti dal sapore iniziale.

La collaborazione con Chromocell, nella quale Nestlé sta investendo 15 milioni di dollari, consentirà all’azienda di apportare nuove ottimizzazioni al profilo nutrizionale dei suoi prodotti.

Chromocell - La Chromocell è una società statuinitense di biotecnologie con sede in New Jersey che identifica e sviluppa nuovi ingredienti per alimenti e bevande, nonché ingredienti per scopi terapeutici utlizzando sistemi esistenti in natura che mimano la biologia umana.

Gruppo Nestlé - Il Gruppo Nestlé è presente in Italia dal 1875, quando è stata depositata a Milano l’etichetta “Farina Lattea Nestlé, alimento completo per i bambini lattanti”. Nestlé Italiana, Nestlé Purina Petcare, Sanpellegrino e Nespresso sono oggi le principali realtà che operano sul nostro territorio: assieme impiegano circa 5.400 dipendenti in 18 stabilimenti (oltre alla sede centrale di Milano), raggiungendo un fatturato totale di 2,2 miliardi di euro*.
Il Gruppo Nestlé è leader a livello mondiale in Nutrizione, Salute e Benessere, con 461 unità produttive distribuite in 83 Paesi, circa 320.000 collaboratori e una vendita quotidiana di oltre 1 miliardo di prodotti, frutto della tradizione e della più avanzata ricerca nutrizionale al mondo. Le dimensioni e la responsabilità di mercati così ampi e diversi fra loro si traducono nell’impegno a sviluppare e garantire un corretto approccio alla nutrizione ed ad un corretto stile di vita, che non può prescindere da un’equilibrata alimentazione ed idratazione.

*A partire dal 2011, Nestlé ha adeguato il proprio sistema di rendicontazione all’International Financial Reporting Standards (IFRS), passando da NPS (Net Proceed of Sales) a NNS (Net Net Sales). Questo cambiamento comporta una riduzione degli importi di vendita rispetto agli anni passati.

Per informazioni:

Maria Letizia Balducci
Nestlé
Tel. +39 02 81817406
E-mail: marialetizia.balducci@it.nestle.com

Rossella Camaggio
Ufficio stampa Edelman
Tel. +39 02.63116228
Cell. +39 348 300132
E-mail: rossella.camaggio@edelman.com

luana Maltese
Ufficio stampa Edelman
Tel. +39 02.63116.230
E-mail: luana.maltese@edelman.com