Bambini: spuntino mattutino e merenda per un'alimentazione più equilibrata

La prima edizione dell'Osservatorio Nutrikid Nestlé, programma di educazione alimentare nelle scuole primarie, ha evidenziato quanto i genitori ritengono importante l'educazione nutrizionale ma, nel contempo, la necessità di prestare maggiore attenzione alla qualità, alla varietà e alla completezza dei pasti, anzitutto degli spuntini.

Comunicati StampaMilano,mar 31, 2011

Dall'analisi pilota di oltre 1.000 questionari compilati dalle famiglie nell'ambito del progetto Nutrikid - I segreti degli Alimenti (3^ edizione, 140.000 bambini coinvolti distribuiti in più di 7.000 classi) - emerge che l'89.5% dei bambini consuma giornalmente lo spuntino mattutino e il 97.2% la merenda pomeridiana.

Buone abitudini

Per un’alimentazione più equilibrata servono le buone abitudini, praticate non solo a scuola ma anche a casa e durante il tempo libero. "Tuttavia, osservati in dettaglio, i risultati dell'indagine indicano che lo spuntino mattutino e la merenda pomeridiana sono sovente non nutrizionalmente adeguati" commenta la dr.ssa Elvira Verduci (Clinica Pediatrica Ospedale San Paolo Università degli Studi di Milano). "Merendine preconfezionate (44.7%), panini farciti (38.2%), focaccia/pizza (23.2%) sono gli alimenti maggiormente assunti durante lo spuntino mattutino. La frutta è consumata da circa un quarto dei bambini. Nel pomeriggio, merendine preconfezionate (43.1%) e panini farciti (43.0%) ancora sono i cibi più assunti, cresce il consumo di focaccia/pizza (37.2%) diminuisce quello della frutta (21.3%). In entrambe le occasioni succo di frutta e tè sono le bevande preferite".

Quali consigli dunque per i genitori?

"Il consumo di frutta, in particolare fresca e di stagione, dovrebbe essere incentivato anche durante lo spuntino mattutino e la merenda. In verità, è tuttora elevata la percentuale di genitori (40.6%) che avvertono difficoltà a somministrare ai loro bambini frutta fresca e verdure più di una volta al giorno, quando sarebbe bene assumessero più porzioni giornaliere, preferibilmente variandone il tipo nel corso della settimana. Buoni alleati, durante spuntino e merenda, anche latte e yogurt, sempre comunque considerando pasti e alimenti non singolarmente ma entro una equilibrata composizione dietetica giornaliera" - aggiunge la dr.ssa Verduci. "Dal 2° anno di vita il bambino manifesta i suoi gusti e le sue preferenze in modo più deciso.
La frutta può essere proposta, a seconda delle preferenze del bambino, fresca a pezzetti o sotto forma di spremuta o di frullato con latte o yogurt. Bisogna inoltre ricordare che è bene non forzare il bambino perché è contro-producente, è invece fondamentale l’esempio: se in famiglia si mangia regolarmente frutta sarà più facile che i bambini inizino a consumare con gusto questi preziosi alimenti".

NUTRIKID

Il progetto "Nutrikid" è un progetto specifico di educazione alimentare dedicato ai bambini e alle famiglie, rivolto alle scuole primarie per promuovere la salute, il benessere, la corretta nutrizione e uno stile di vita attivo. Nutrikid risponde alla filosofia Nutrition, Health and Welleness di Nestlé che si traduce in un impegno costante per supportare e incoraggiare, anche con iniziative a livello locale, uno stile di vita sano, una alimentazione corretta e una attività fisica regolare. Nell'anno scolastico 2010 - 2011 sono 8 le città coinvolte dal progetto Nutrikid, circa 72.000 bambini distribuiti in 3.600 classi. Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili nella sezione Educazione.

Per ulteriori informazioni:
Maria Letizia Balducci
Nestlé
Tel. +39 02 81817406
E-mail: marialetizia.balducci@it.nestle.com

Rossella Camaggio
Edelman
Tel. 348 3001325
E-mail: rossella.camaggio@edelman.com
Davide Sicolo
Edelman
Tel. 02.63116241
E-mail: davide.sicolo@edelman.com