Fatati, presidente ADI - La prima colazione è il pasto principale

Nonostante le molte raccomandazioni di esperti e nutrizionisti, dall'Osservatorio ADI-NESTLÉ su oltre 5000 rispondenti (*), emerge che il 13% consuma la prima colazione fuori casa, dato che arriva al 20% tra gli obesi indicando una correlazione tra modalità di consumo e profilo fisico. È certamente importante partire fin dal mattino gratificando il palato, ma è consigliabile scegliere una colazione gustosa, nutrizionalmente equilibrata e varia, preferibilmente a casa.

Comunicati StampaMilano,lug 4, 2010

Quale migliore occasione dell'arrivo dell'estate per iniziare a consumare una prima colazione sana e corretta, tutti i giorni? I bambini possono alzarsi qualche minuto dopo perché la scuola è finita e tutta la famiglia si abitua ad un ritmo via via più rilassato, che culminerà nel piacere di dimenticare l'orologio e la sveglia, quando arriveranno le ferie.

Ricordiamoci che - mentre d'inverno il nostro corpo ha bisogno di bruciare energia per mantenere la temperatura corporea costante - d'estate la necessità è invertita: dobbiamo abbassare la temperatura del corpo per mantenere il nostro benessere e lo facciamo attraverso il meccanismo dell'evaporazione del sudore. Quindi abbiamo bisogno di acqua e di sali minerali come il sodio, il potassio e il magnesio che ci aiutano a mantenere un corretto equilibrio idro-salino.

L’ABC della prima colazione

Ripassiamo allora l'ABC di quello che non deve mai mancare sulla tavola della prima colazione e scopriamo cosa può offrirci di nuovo e goloso l'estate.

  • La frutta: finalmente tante varietà da mettere in una bella cesta a centro tavola.
  • Le bevande: con l'arrivo del caldo possiamo mettere a riposo il bollitore e iniziare la giornata con qualcosa di fresco, che ci dia una sferzata di energia. Saltuariamente possiamo aggiungere al bicchiere di latte freddo un cucchiaio di sciroppo di menta oppure frullare la frutta con un mix di latte e yogurt naturale per fare il pieno di freschezza, minerali e vitamine. Per affrontare la temperatura che sale prevediamo anche l'assunzione di bevande fresche tipo spremute di frutta fresca o succhi che ci aiutano a mantenere il giusto grado di idratazione nella mattinata.
  • Il solito tè o caffè caldi non vanno proprio giù? Sostituiamoli con un caffè lungo americano rinfrescato da due cubetti di ghiaccio oppure scegliamo una centrifuga di mele.
  • I cereali: sappiamo che quelli integrali sono da preferire per il maggior apporto di fibre, ma forse la solita fetta di pane con miele e marmellata dopo i mesi dell'inverno ci è venuta a noia. Rinnoviamo il menù con i cereali pronti per la prima colazione che con il latte freddo mantengono al top la loro croccante fragranza. Anche tra questi prodotti la scelta non è difficile: in commercio ve ne sono per tutti i gusti (con frutta, cioccolato, miele e mandorle). Numerosi nutrizionisti, inoltre, consigliano cereali di tipo integrale perché, a differenza dei raffinati, mantengono tutte le proprietà nutritive intatte, come vitamine e minerali. Infine, come dimostrano numerose ricerche scientifiche, chi consuma ogni giorno cereali integrali, all'interno di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo, tende a mantenere la linea nel tempo.

(*) Questo risultato è ancor più significativo in quanto nasce da una delle più complete indagini mai effettuata nel nostro Paese sullo stato di forma fisica della popolazione. Infatti, sono stati più di 5.000 (5.556 per la precisione) gli italiani che hanno risposto ad oltre 50 domande attraverso l'utilizzo della rete. Il numero così elevato di domande (riguardanti gli stili di vita, il tipo di dieta seguita, le azioni per rimanere in forma) ha permesso una mappatura molto precisa dello stato di salute e benessere dei cittadini del Belpaese, fornendo ad ADI e Nestlé indicazioni utili su dove andare a lavorare in termini di prevenzione, comunicazione, intervento: coloro che hanno risposto possiedono infatti, oggi, un profilo preciso e mirato sul proprio stato di forma. L'indagine è stata realizzata grazie al contributo tecnico della società di ricerche Ales.

Per ulteriori informazioni:
Letizia Balducci
Consulente Nestlé
Tel. +39 02 81817406
E-mail: marialetizia.balducci@it.nestle.com

Rossella Camaggio
Edelman
Tel. +39 02 63116228
E-mail: rossella.camaggio@edelman.com
Davide Sicolo
Edelman
Tel. +39 02 63116241
E-mail: davide.sicolo@edelman.com