Nestlé apre le candidature al Premio per la Creazione di Valore Condiviso 2012

Comunicati StampaMilano,feb 14, 2011

Nestlé ha aperto oggi alla conferenza mondiale dell’International Food Policy Research Institute (IFPRI) a Delhi, in India, le candidature al Premio per la Creazione di Valore Condiviso 2012.

Lanciato nel 2009, il Premio Nestlé per la Creazione di Valore Condiviso offre consulenza e supporto finanziario fino a 500.000 CHF (più di 480.000 dollari) a singoli individui, organizzazioni non governative o piccole imprese che lavorino nel campo della nutrizione, dell'acqua o dello sviluppo rurale.

Il Premio viene consegnato ad anni alterni per un'innovazione o un progetto che abbia mostrato eccezionali potenzialità nel migliorare l'accesso all'acqua o la sua gestione; nel provvedere una migliore alimentazione alle comunità che soffrono di deficienze nutritive; nel migliorare la qualità di vita degli contadini e delle comunità agricole.

Il Premio va oltre gli sforzi compiuti dall'azienda stessa nel creare valore per I propri azionisti e per le comunità in cui opera, incoraggiando e premiando gli esempi più innovativi e concreti di Creazione di Valore Condiviso.

Per assicurare un successo di lungo termine, il vincitore è supportato economicamente per un certo periodo di tempo, così da aiutarlo nello sviluppo del suo progetto o della sua innovazione. I partecipanti possono auto-candidarsi o essere candidati da altri che conoscano bene il loro lavoro.

Il vincitore dell’edizione 2010 del Premio, l'International Development Enterprises (IDE) Cambogia – si unirà a Nestlé a Delhi per aprire il bando per le candidature.
La ONG era stata selezionata fra più di 500 candidati da 79 Paesi per il suo progetto "Consulenti di business per aziende agricole".

Questa iniziativa vanta un approccio fondato sulle regole del mercato e mira ad aumentare gli utili dei piccoli proprietari terrieri attraverso un network di più di 60 imprenditori agricoli indipendenti, che vendono prodotti, quali semi di alta qualità e attrezzature per l'irrigazione, e al contempo forniscono consigli tecnici.

IDE Cambogia sta utilizzando l'investimento del Premio oltre che per reclutare e formare altri 36 consulenti – fornendo loro training in materia di agricoltura, informazioni di mercato e di micro finanza - anche per sviluppare e rafforzare il suo sistema di franchising.

Grazie a questo supporto, l'organizzazione mira a generare circa1,9 milioni di dollari di nuovi guadagni per piccoli agricoltori e portare benefici a circa 20.000 persone in più di 4.000 tenute agricole in tutto il Paese.

Il Direttore di IDE, Michael Roberts, ha spiegato come il Premio stia aiutando l'ONG e ha offerto la sua riflessione sui potenziali candidati di quest'anno, dicendo: "Il concetto di Creazione di Valore Condiviso è qualcosa con cui sia le organizzazioni a scopo di lucro che quelle non-profit possono identificarsi. L'investimento finanziario e l'assegnazione del Premio Nestlé hanno aiutato il nostro progetto a prendere slancio in Cambogia e ci ha permesso di esplorare le opportunità per espanderci ad altri Paesi. Se qualcuno ha un'innovazione o un progetto che soddisfa i requisiti del Premio, lo incoraggerei fortemente a partecipare."

Premio Nestlé per la Creazione di Valore Condiviso
Il vincitore del premio Nestlé per la CSV è selezionato dall'Advisory Board dell'azienda, un panel indipendente di esperti riconosciuti a livello internazionale in strategia aziendale, nutrizione, acqua e sviluppo rurale.

Anche se i candidati possono risiedere in qualunque parte del mondo, la loro iniziativa deve essere implementata in un Paese in via di sviluppo e sostenuto da modello imprenditoriale sostenibile. Dovrebbe inoltre avere già raggiunto il successo su piccola scala e deve essere giudicato fattibile ad un livello più ampio o in altre comunità.

Il periodo di candidatura si chiude il 30 giugno 2011. Il vincitore sarà annunciato nel 2012.