Nestlé partner di TFT (The Forest Trust) per fermare la deforestazione

Comunicati StampaVevey,mag 18, 2010

A riprova del suo impegno contro il grave problema della deforestazione, Nestlé entra a far parte del TFT (The Forest Trust).

TFT è un'organizzazione internazionale senza scopo di lucro che aiuterà Nestlé ad avvalersi di approvvigionamenti responsabili, identificando e affrontando ogni problematica di natura sociale e ambientale. Nestlé è la prima azienda globale produttrice di beni di consumo ad aderire al TFT.

La partnership si focalizzerà inizialmente sull'olio di palma, ma Nestlé sta riesaminando tutto il proprio ciclo di approvvigionamento con obiettivi altrettanto ambiziosi per le forniture di carta e cellulosa. In collaborazione con TFT, Nestlé ha fissato le Linee guida per un approvvigionamento responsabile (Responsible Sourcing Guidelines): requisiti irrinunciabili che devono orientare i processi di acquisto e assicurare il pieno rispetto del Codice di Condotta dei Fornitori Nestlé. La partnership consentirà di valutare la conformità dei fornitori alle linee guida e di offrire la necessaria assistenza tecnica a coloro che al momento non soddisfano i requisiti, ma che sono impegnati a favore della sostenibilità.

La priorità di Nestlé sarà identificare ed escludere in modo sistematico quei fornitori che possiedono o gestiscono piantagioni ad alto rischio o colture legate al problema della deforestazione.

Nestlé si è già prefissata l'obiettivo di rifornirsi esclusivamente di olio di palma proveniente da fonti sostenibili entro il 2015. L'Azienda ha compiuto enormi progressi verso il raggiungimento di questo traguardo: il 18% dell'olio di palma acquistato nel 2010 proviene da fonti sostenibili e questa percentuale dovrebbe raggiungere il 50% entro la fine del 2011.

Fissando severi requisiti per i processi di approvvigionamento e verificando la conformità al Codice di Condotta dei Fornitori, Nestlé intende assicurare che i propri prodotti non abbiano impatto sulla deforestazione.

Linee guida per l'approvvigionamento responsabile.
In collaborazione con TFT, Nestlé ha stabilito i seguenti requisiti per l'olio di palma:

L'olio di palma acquistato da Nestlé dovrà:
  • Provenire da piantagioni e colture gestite in conformità alle normative e ai regolamenti locali.
  • Tutelare le aree forestali ad alto valore ambientale.
  • Favorire il libero consenso preventivo e informato delle comunità locali e indigene allo svolgimento di attività sui terreni di loro proprietà dove vengono impiantate le piantagioni.
  • Proteggere le torbiere · Proteggere le aree forestali ad "alto valore di carbonio".

 

Per promuovere ulteriormente l'attuazione delle Linee guida per l'approvvigionamento responsabile, Nestlé e TFT s'impegnano a:

  • Comunicare le linee guida in maniera forte e chiara sul mercato mondiale delle materie prime, in particolare presso i settori dell'olio di palma, della carta e della cellulosa.
  • Privilegiare il ricorso a fornitori già accreditati, in possesso delle necessarie certificazioni.
  • Condurre e pianificare verifiche sul campo dei fornitori esistenti per determinarne il grado di conformità alle linee guida.
  • Escludere tutti i fornitori che operano in violazione delle linee guida.
  • Realizzare programmi di assistenza tecnica per supportare i fornitori disposti ad impegnarsi a favore della sostenibilità.
  • Identificare nuovi fornitori che agiscono, o potrebbero agire con l'opportuna assistenza tecnica, in conformità alle linee guida.
  • Rendere note, in maniera regolare e trasparente, le proprie conclusioni e i risultati delle verifiche di conformità alle linee guida.

 

Le Linee guida per l'approvvigionamento responsabile vengono applicate con effetto immediato. La collaborazione con TFT è già operativa e Nestlé continuerà a comunicare i progressi raggiunti.

Per scaricare il discorso di José Lopez clicca qui.

Per ulteriori informazioni:
Manuela Kron
Direttore Corporate Affairs Gruppo Nestlé in Italia
E-mail: manuela.kron@it.nestle.com