Nestlé contribuisce alla ricerca per migliorare ulteriormente le prestazioni ambientali dei prodotti

Comunicati StampaVevey,apr 18, 2012

Nestlé scientists in the Packaging Science & Environment group RICERCA PER MIGLIORARE LE CONFEZIONI: ricercatori Nestlé valutano le prestazioni ambientali di vari materiali per imballaggio.

Nestlé partecipa a un nuovo progetto di ricerca che vede la collaborazione fra industria e mondo universitario allo scopo di migliorare le prestazioni ambientali dei prodotti e dei servizi destinati ai consumatori.

L’azienda è l’unica del settore alimentare a partecipare alla 'International Chair in Life Cycle Assessment' presso il CIRAIG (Interuniversity Research Centre for the Life Cycle of Products, Processes and Services - Centro interuniversitario di ricerca per il ciclo di vita di prodotti, processi e servizi) di Montreal, in Canada.

La valutazione del ciclo di vita è il metodo scientifico più diffuso per valutare l’impatto ambientale complessivo dei prodotti.

Il CIRAIG è uno dei maggiori centri di ricerca mondiali in questo settore: genera nuove conoscenze, metodi e strumenti per la valutazione del ciclo di vita del prodotto e li condivide con i suoi partner industriali.

Nestlé sostiene l’operato di questo organismo con un investimento di 500.000 dollari canadesi (quasi 460.000 di franchi svizzeri).


Che cos’è la valutazione di un ciclo di vita?

È una tecnica che misura l’impatto ambientale di un prodotto in ogni fase dellacatena del valore: dall’approvvigionamento delle materie prime alla lavorazione e produzione, dall’impiego da parte dei consumatori alle modalità di smaltimento o di riciclo della confezione.

L’adozione della valutazione del ciclo di vita per tutte le categorie di prodotti Nestlé ha permesso di migliorare sistematicamente le prestazioni ambientali di molti dei suoi prodotti e sistemi più noti.

"Questa collaborazione ci aiuterà a conoscere meglio le tecniche di valutazione del ciclo di vita” ha dichiarato Urs Schenker, ricercatore Nestlé.

“Sono metodi che usiamo per valutare i vari aspetti dell’impatto ambientale durante lo sviluppo dei prodotti, ad esempio il consumo di acqua in agricoltura, le emissioni di CO2 nella produzione o la quantità di energia consumata per la distribuzione".


Nescafé life cycle assessment graphic IMPATTO COMPLESSIVO: valutazione delle prestazioni ambientali di un prodotto in ogni stadio della catena del valore.

Informazioni ai consumatori

“La collaborazione con il CIRAIG ci permetterà inoltre di migliorare le informazioni sulle prestazioni ambientali dei prodotti rivolte ai consumatori, che potranno così prendere decisioni più consapevoli su ciò che acquistano” ha aggiunto Schenker.

“Grafici interattivi come quelli presenti sul sito Web del nostro brand Nescafé possono aiutare a capire il concetto di ciclo di vita in modo interessante e facilmente comprensibile”.


Strumenti di design ecosostenibile

Parte integrante dello sviluppo dei prodotti Nestlé sono anche valutazioni del ciclo di vita più rapide e semplificate, che la società attua avvalendosi di una serie di strumenti di ‘design ecosostenibile’.

Uno di questi è il PIQUET (Packaging Impact Quick Evaluation Tool), in grado di valutare l’impatto ambientale di una confezione in ogni stadio del suo ciclo di vita.

Strumenti di questo tipo permettono a Nestlé di valutare i dati relativi al ciclo di vita all’inizio della fase di progettazione e di apportare le modifiche necessarie per migliorare le prestazioni ambientali future dei prodotti già durante la fase di sviluppo.

Nestlé sta attualmente mettendo a punto un nuovo strumento di design ecosostenibile che prevede di adottare verso la fine di quest’anno.


Informazioni correlate:
L’approccio sistematico di Nestlé alla valutazione del ciclo di vita di prodotto
Il grafico interattivo per la valutazione del ciclo di vita realizzato sul sito francese di Nescafé
Il sito Web del CIRAIG

Altre informazioni sull’orientamento seguito da Nestlé nello sviluppo dei suoi prodotti:
Il metodo adottato da Nestlé per progettare le confezioni ha lo scopo di rendere più fruibili i suoi prodotti
Le macchine Nescafé Dolce Gusto hanno un impatto ambientale sempre più ridotto
Per Nestlé, il futuro degli imballaggi è nelle bioplastiche