Nestlé si unisce alla richiesta di avviare più programmi sul territorio per prevenire l'obesità infantile

Nestlé si unisce alla richiesta di avviare programmi sul territorio per promuovere la sana alimentazione e l’attività fisica al fine di prevenire l'obesità infantile.

Comunicati StampaVevey,giu 26, 2012

Programma Nestlé Healthy Kids in FranciaPROGRAMMI BASATI SUL TERRITORIO: Promozione di un'alimentazione sana e dell'attività fisica per prevenire l'obesità infantile.

Nestlé si è unita agli scienziati e agli esperti di salute pubblica nella richiesta di implementare un maggior numero di programmi che nascano e coinvolgano sempre più il territorio con l’obiettivo di prevenire l’obesità infantile. L’Azienda ha partecipato al Global Obesity Forum a New York per discutere dei dati a sostegno dell’idea che le collaborazioni tra più stakeholder, volte a promuovere un’alimentazione sana e l’importanza dell’attività fisica, rappresentino i modi più efficaci per far fronte al problema dell’obesità.  L’evento mira a fornire agli stakeholder internazionali, impegnati nella prevenzione dell’obesità infantile, una grande opportunità per condividere conoscenze e best practice.

Si tratta del primo importante forum organizzato dall'EPODE International Network (EIN), la rete di prevenzione dell’obesità più ampia del mondo. Tutti i membri dell’EIN, che collega tra loro i programmi di prevenzione dell’obesità sul territorio in 25 paesi tra cui Australia, Brasile, Cile e Polonia, sono rappresentati al forum. Obiettivo della rete è sostenere 40 programmi sul territorio su larga scala io in cinque continenti entro il 2015.

L'obesità infantile è un problema complesso che coinvolge vari aspetti

"L'obesità infantile è un problema complesso che coinvolge diversi fattori a livello sociale, economico e ambientale," afferma Janet Voûte, Nestlé’s Global Head of Public Affairs. "Se vogliamo affrontare questo grave problema di salute pubblica in maniera efficace, abbiamo bisogno di una risposta da parte di più settori e Nestlé è fermamente convinta che l’industria giochi un ruolo fondamentale in tutto questo". "Riteniamo che il modo migliore per sfruttare le nostre capacità e competenze sia collaborare con altre organizzazioni per promuovere un’alimentazione sana e l’importanza dell’attività fisica attraverso programmi sul territorio".

Partecipano al forum i funzionari di numerosi governi, insieme ai rappresentanti di istituzioni autorevoli, tra cui il Center for Disease Control and Prevention (Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie) e il Trust for America’s Health. (Associazione per la Salute in America) degli Stati Uniti. Saranno inoltre presenti esperti di vari settori, tra cui genetica, scienze comportamentali, economia e politica.

Cambiare le abitudini comportamentali dei bambini per ridurre e prevenire l’obesità infantile

L’acronimo francese EPODE significa ‘Ensemble, Prévenons l’Obésité Des Enfants’ (Insieme, Preveniamo l’Obesità Infantile). Il programma pilota EPODE originale partì in Francia nel 1992 con l’obiettivo di cambiare le abitudini alimentari e gli stili di vita dei bambini già dall’infanzia, per impedire loro di diventare obesi. Il programma sottolinea l’importanza di un’alimentazione varia ed equilibrata per i bambini, di una maggiore attività fisica e del coinvolgimento delle famiglie e della società in generale nella prevenzione dell’obesità dei più piccoli.

Il programma Healthy Kids di Nestlé per promuovere l’educazione alimentare dei bambini

Nestlé sostenne il primo programma pilota francese nel 1992. Oggi l’azienda è uno dei partner fondatori dell’EIN.Sfruttando quanto fatto sul programma EPODE e appoggiandosi ad altre partnership esistenti, Nestlé ha ideato il programma Healthy Kids. Questa iniziativa globale si basa sulla collaborazione tra più partner. Promuove l’educazione alimentare, una dieta equilibrata, una maggiore attività fisica e uno stile di vita sano per i bambini in età scolare. Nestlé collabora con diversi ministeri nazionali della salute e dell’istruzione, con gli enti regionali, con gli istituti specializzati in nutrizione e con le federazioni sportive nazionali per sviluppare i programmi Healthy Kids in oltre 60 paesi. A livello globale, l’iniziativa Healthy Kids ha raggiunto direttamente sei milioni di bambini nel 2011.

Informazioni correlate:
Global Obesity Forum
EPODE International Network
Programma Nestlé Healthy Kids
Il Progetto Nutrikid

Altre storie sugli sforzi di Nestlé per ridurre l’obesità infantile:
Nestlé sostiene i programmi per ridurre l’obesità infantile negli Stati Uniti
Nestlé sostiene lo sviluppo dell’atletica per i bambini a livello mondiale
Gerber lancia un programma congiunto per combattere l’obesità infantile