7 modi per mangiare meno salato senza rinunciare al gusto

Alla ricerca di soluzioni per ridurre il consumo di sale giornaliero senza sacrificare il buon sapore dei cibi? Ecco sette suggerimenti per seguire un'alimentazione più sana e più gustosa.



1. Sale quanto basta. Ma quanto basta?

I numeri per vivere sani.

Sale quanto basta

È difficile ridurre il consumo di sale se non si conoscono i numeri per eseguire la sottrazione. L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di limitare l'apporto giornaliero di sale a 5 grammi, che equivalgono a circa un cucchiaino da tè colmo. Tenere a mente questa quantità e questo semplice metodo per misurarla può essere d'aiuto per sottrarre facilmente il sale in eccesso dall'alimentazione quotidiana. Per indicazioni personalizzate sull'apporto di sodio è preferibile chiedere consiglio al proprio medico.



2. Fare la spesa con intelligenza

È sufficiente prestare un po' più di attenzione ai prodotti che scegliamo di acquistare


Fare la spesa con intelligenza

Per sapere quali dei nostri alimenti preferiti sono ricchi o poveri di sale, basta leggere le etichette. Nestlé offre una vasta gamma di prodotti a ridotto contenuto di sodio e continuiamo a impegnarci per limitare ulteriormente il tenore di sale dei nostri prodotti più gustosi, compresi spaghetti istantanei e minestre Maggi e le pizze Buitoni.



3. Cucinare con meno sale

Eliminare il sale dagli ingredienti.


Cucinare con meno sale

"Insaporire con un pizzico di sale" è una frase ricorrente nelle ricette di cucina, ma ricorrere alla saliera a tavola è un'abitudine molto diffusa. Perché rischiare di raddoppiare la dose? E come cucinare con meno sale? Anche se il sale può facilitare la cottura di alcuni cibi, non sarebbe una cattiva idea evitare di aggiungerlo durante la preparazione e lasciare che ogni commensale insaporisca la pietanza a suo piacimento.



4. Esplorare il mondo delle ricette a ridotto contenuto di sale

Scoprire, creare e condividere!


Ricette a ridotto contenuto di sale

Oggi è sufficiente una breve ricerca su Internet per trovare un'infinità di ricette con poco sale ma tanto gusto per soddisfare le preferenze di tutti. Nestlé ha elaborato un'ampia varietà di ricette per facilitare la riduzione del sale nella dieta. Vi invitiamo a scoprirle, reinventarle e a spargere la voce.

Consultate la nostra bacheca "Low salt recipes" su Pinterest.



5. Assaggiare prima di condire

Abbandonare l'abitudine di una vita.


Assaggiare prima di condire

Abbiamo davvero bisogno di quel pizzico di sale in più in ogni pietanza? Per molti di noi, agitare la saliera sul piatto è un automatismo, una sorta di rituale pre-pasto, una cattiva abitudine che possiamo facilmente abbandonare. Ma, forse, del tutto superfluo. Prima di compierlo, proviamo almeno ad assaggiare il cibo per vedere se soddisfa il nostro palato anche senza condimento extra. Con tutta probabilità, non noteremo una grande differenza.



6. Imparare ad apprezzare il gusto meno salato

In fondo, non dobbiamo far altro che educare il nostro palato.


Apprezzare il gusto meno salato

Possiamo ridurre la quantità di sale senza timori perché le nostre papille si abituano in fretta. Nestlé ha iniziato a ridurre gradualmente il tenore di sale dei suoi prodotti fin dal 2005. Perché? Per dare ai consumatori il tempo di abituarsi all'evoluzione dei sapori aiutandoli così ad adattare le proprie preferenze a lungo termine.



7. Scoprire nuovi sapori

Aromi, spezie e quant'altro...


Scoprire nuovi sapori

Il sale non è l'unico ingrediente in grado di insaporire i cibi. Esploriamo il nostro armadietto delle spezie con un po' di inventiva e proviamo a trovare un sostituto del sale che si combini alla perfezione con i nostri piatti preferiti. In Nestlé, i nostri chef sono continuamente alla ricerca di nuove alternative per esaltare i sapori utilizzando diverse spezie ed erbe aromatiche al posto del sale, per permettere ai consumatori di mangiare meno salato.