Polifenoli? Via libera al caffè macchiato

01 Febbraio 2010

Il caffè è la terza bevanda più consumata al mondo dopo l’acqua e il vino.

La presenza nel caffè dei polifenoli - sostanze antiossidanti che inattivano i radicali liberi - e il loro potenziale beneficio sulla salute umana sono da anni oggetto di studio.

Nonostante ciò, la biodisponibilità degli antiossidanti del caffè - la misura in cui, cioè, sono disponibili all’organismo umano - in presenza di latte, zucchero o creme senza lattosio, fino ad ora non era stata ancora approfondita.

I ricercatori del Nestlé Research Centre, in Svizzera, hanno pubblicato un nuovo studio che dimostra che gli antiossidanti sono biodisponibili nel caffè sia con sia senza latte.

“Fino ad ora le conoscenze sulle modalità in cui le proteine, specialmente quelle del latte, influenzassero la disponibilità e l’efficacia degli antiossidanti contenuti nel caffè erano molto circoscritte; il nostro studio è il primo a dimostrare che gli antiossidanti sono presenti e disponibili per l’organismo tanto nel caffè nero, quanto in quello macchiato” – afferma il Dr Mathieu Renouf, ricercatore a capo dello studio.

Lo studio prevedeva che soggetti adulti in buono stato di salute bevessero in ordine sparso diverse formulazioni di caffè: caffè nero; caffè nero con il 10% di latte o caffè nero con crema senza lattosio e zucchero. Tutti e tre i trattamenti hanno apportato lo stesso quantitativo totale (332mg) di CGA, gli antiossidanti del caffè.

L’intero studio è pubblicato su The Journal of Nutrition.

Vuoi saperne di più?
- Nestlé Italiana
Milena Campanella
Tel. O2.8181.7595

e mail: milena.campanella@it.nestle.com

- Edelman
Anna Capella
Tel. +39 02 63116236

e mail: anna.capella@edelman.com
- Edelman
Laura Valentini
Tel. +39 02 63116213

e mail: laura.valentini@edelman.com