Nestlé e Museo della Scienza di Milano

30 Marzo 2011

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e Nestlé hanno deciso di unire le forze per promuovere in Italia la cultura della corretta alimentazione che passa per un modello formativo in grado di coinvolgere i cittadini di tutte le età.

Per questo sono nati i Laboratori dell'Alimentazione.

L'integrazione, tra le conoscenze di Nestlé in campo alimentare e l'esperienza nell'attività di divulgazione del Museo, è decisamente una carta vincente per promuovere una corretta informazione in un Paese dei tanti paradossi: abbiamo inventato la piramide alimentare e la dieta mediterranea è considerata la migliore compagna di viaggio per le nostre esperienze culinarie, ma siamo un Paese la cui popolazione è per metà sovrappeso o obesa.

E' necessario quindi incidere in maniera più profonda sulle nostre abitudini con un linguaggio nuovo nel quale l'interattività e la collaborazione tra aziende, istituzioni e cittadini siano centrali.

Nestlé si concentra in particolare su 4 aree tematiche: l'acqua, i cereali per la prima colazione, il gelato e il cioccolato grazie al contributo di 4 importanti brand Nestlé: Acqua Nestlé Vera, Cereali Nestlé, Gelati Nestlé Motta, Perugina.

Il laboratorio nasce come "cantiere di idee" da un confronto tra i responsabili del Museo che hanno avuto modo di visitare i centri di produzione Nestlé, assimilando saperi e sapori che fanno parte della tradizione alimentare italiana. Queste conoscenze vengono trasferite poi ai visitatori del Museo attraverso il metodo sperimentale: dall'ipotesi, all'esperimento, alla regola generale.

Nel laboratorio dedicato ai cereali, per esempio, bambini ed adulti "colorano" la crusca e il germe di grano e, con l'aiuto del microscopio, analizzano i semi e le diverse farine per capire come sono composti i cereali integrali. Con l'aiuto del lievito, infine, si replicano i principali processi della digestione.

Nel caso dell'acqua, invece, con strumenti di cucina, reagenti e soluzioni colorate si scoprono le differenze tra le acque e le sostanze che contengono. E con delle semplici patate si costruiscono membrane galleggianti per sperimentare il moto dell'acqua e dei sali minerali presenti nelle nostre cellule.

Insomma, una bella "iniezione" di scienza in un Paese che da sempre esalta quasi esclusivamente la cultura umanistica.

E i numeri danno ragione a Nestlé e al MUST: in un anno ai laboratori infrasettimanali dedicati alle scuole hanno partecipato oltre 8.000 studenti mentre i fine settimana hanno coinvolto circa 4.000 persone.

I laboratori sono solo il primo gradino di un progetto più ampio che vuole uscire dalle stanze del Museo per andare nelle scuole, nelle piazze e in tutte le case degli italiani.

Vuoi saperne di più?
- Nestlé
Letizia Balducci
Tel. +39 02 81817406
E-mail: marialetizia.balducci@it.nestle.com

- Edelman
Davide Sicolo
Tel. +39 02 63116241 
E-mail: davide.sicolo@edelman.com