Torna alle Storie
3 Minuti di lettura

Curare e nutrire la famiglia diventano un tutt’uno se si riesce a coinvolgerla in una migliore nutrizione: questo è il momento giusto per farlo.

Con la scelta costante di alimenti sani la vostra famiglia è sulla buona strada verso la salute. Oltre a mantenervi sani, una dieta nutriente facilita la crescita, rafforza il sistema immunitario e potenzia i livelli di energia. Una dieta corretta può anche risollevare il morale e migliorare le prestazioni a scuola e sul lavoro.

Fate dell’alimentazione un affare di famiglia: decidete assieme le scelte salutari da compiere. Questi suggerimenti accompagneranno ogni membro della famiglia lungo il percorso verso un’alimentazione sana.

1. Cominciate bene con gli alimenti per i neonati e gli infanti

 

Per impostare tutta una vita di benessere, bisogna cominciare con corrette abitudini alimentare durante la gravidanza — e poi continuare con scelte nutrienti per i vostri bambini. L’allattamento al seno è l’ideale per i neonati. Gli esperti, come l’Organizzazione Mondiale della Sanità, raccomandano l’allattamento al seno come alimentazione esclusiva per il vostro bambino nei primi sei mesi di vita; l’allattamento dovrà poi essere continuato per quanto più tempo possibile dopo lo svezzamento.

Attorno ai 6 mesi di età i bambini di solito sono pronti per gli alimenti solidi. Il vostro pediatra può stabilire quando il bambino è pronto. I cereali arricchiti con ferro sono un’ottima soluzione per soddisfare il fabbisogno di ferro del bambino. Aggiungete frutta e verdura, una per volta, con qualche giorno di intervallo tra un nuovo alimento e l’altro.

Accertatevi che gli alimenti siano delle corretta dimensione e consistenza per la crescita del vostro bambino, cominciando con cibi in purea per passare gradualmente a piccoli bocconi morbidi, a mano a mano che il bambino impara a masticare. Offrendogli un’ampia varietà di alimenti nutrienti e adatti alla sua età, consentirete inoltre al vostro bambino di provare diversi sapori e aromi.

2. Portate i bambini in cucina

Se siete un genitore, i vostri bambini vi guardano, quindi fate in modo che vi vedano mangiare tanta frutta, verdura e alimenti integrali – e pochi alimenti dolci, grassi o salati. Spiegate loro perché è meglio bere latte o acqua piuttosto che bibite zuccherate.

Cercate di consumare i pasti assieme. Mangiare assieme è un ottimo modo per ritrovarsi in famiglia e coinvolgere i bambini in un’esplorazione positiva e divertente di cosa significa stare bene.

 

Proponete ai bambini di aiutarvi a fare la spesa, a pianificare i pasti e a cucinare. In questo modo acquisiranno importanti capacità che serviranno loro per tutta la vita. Uno studio ha dimostrato che un bambino che aiuta a preparare i pasti consuma più verdura rispetto ai bambini che non lo fanno.

Non riuscite a convincere i bambini a provare nuovi alimenti? Non scoraggiatevi. Varie ricerche hanno evidenziato che i bambini piccoli devono provare una nuova verdura fino a 10 volte prima di apprezzarla..

3. La spesa per i teenager

Un’alimentazione corretta è fondamentale durante l’adolescenza, ma può diventare una sfida. I teenager hanno le loro preferenze alimentari. Stanno crescendo – e vanno di fretta.

Aiutateli a mangiare in modo sano. Fategli trovare alimenti semplici e invitanti – frutta e verdura a pezzi, frullati, piadine integrali, minestre e panini. Per una bevanda soddisfacente e accettabile per i teenager, optate per quelle a base di latte al cioccolato, che fornisce nove nutrienti essenziali, tra cui la vitamina D, il calcio e il potassio.

Mentre i loro fabbisogni nutrizionali crescono, i teenagers devono affrontare anche nuove turbolenze emotive – e questo può portarli a mangiare troppo, saltare i pasti e mettersi a dieta. State attenti a questi cambiamenti nelle abitudini alimentari e alle preoccupazioni legate al corpo e all’immagine. Continuate a proporre pasti in famiglia in un’atmosfera rilassata e positiva.

4. Mezza età e metabolismo: crescere in altezza, non in larghezza

Arrivati alla mezza età, il nostro metabolismo comincia a rallentare. Abbiamo bisogno di meno calorie, ma è dura abbondonare le vecchie abitudini. E’ qui che può venire in aiuto un’alimentazione consapevole.

Apparecchiate la tavola, spegnete cellulare e PC, e assaporate ogni singolo boccone. Vi sentirete più soddisfatti dopo i pasti e non vi verrà la tentazione di buttarvi su qualche snack. Riducete il consumo di alcool e non dimenticate di bere molta acqua.

E se le vostre porzioni si sono misteriosamente espanse nel corso degli anni, è tempo di ricorrere a qualche indicatore di dosi (pdf, 630Kb).

5. Da anziani, siate più saggi nelle scelte

Molte persone perdono l’appetito con l’avanzare dell’età, o perché i gusti cambiano, o a causa di problemi con i denti, o per i medicinali che assumono o per le malattie di cui soffrono.

Anche se il loro fabbisogno energetico si riduce, per gli anziani un’alimentazione corretta rimane essenziale. E non è mai troppo tardi per cambiamenti positivi.

Se voi o un membro anziano della famiglia non riuscite a fare la spesa abbastanza spesso da poter acquistare prodotti freschi, ordinateli online. Oppure acquistate frutta e verdura surgelate o in scatola, che possono essere sane come un prodotto fresco. Leggete le etichette per evitare lo zucchero o il sale in eccesso e ricordate di bere molta acqua.

Se la perdita di peso diventa un problema, prendete in considerazione un integratore liquido o una bevanda sostitutiva di un pasto. Gli integratori attuali sono una soluzione appetitosa per colmare le carenze di principi nutritivi, calorie e proteine.

Quindi, tutti pronti per un nuovo inizio. Sostituite le vostre vecchie abitudini alimentari con altre più sane, da subito. E tutti assieme.