Torna alle storie
3 Minuti di lettura

Il detto in lingua inglese che recita “a moment on the lips, a lifetime on the hips” (che potremmo rendere con “un istante tra i denti, una vita sui fianchi”) è già un gravoso monito a seguire una dieta salutare. Ma immaginate che effetto vi farebbe sapere che le conseguenze potrebbero durare invece per diverse generazioni?

Per quanto possa sembrare strano, è stato dimostrato che la nostra dieta e il nostro stile di vita possono influenza la salute dei nostri figli. Potrebbero addirittura avere conseguenze sui figli dei loro figli. Questo implica, naturalmente, che anche il modo in cui hanno vissuto i vostri antenati potrebbe avere un effetto su di voi.

Che cos’è l’epigenetica?

Gli scienziati stanno a poco a poco scoprendo come l’ambiente che ci circonda può avere conseguenze sui nostri geni. Stiamo parlando di epigenetica, che significa letteralmente ‘in cima alla genetica’, e che si occupa delle informazioni stratificate sopra la sequenza di lettere che costituisce il nostro DNA.

 

Immaginate la sequenza del nostro DNA come un manuale di istruzioni su come costruire il nostro organismo. L’epigenetica è come un evidenziatore usato per sottolineare le parti più importanti del manuale e quelle che si possono anche ignorare.

L’epigenetica viene spesso descritta anche come il processo tramite il quale alcuni geni del nostro DNA vengono attivati o disattivati da qualcosa che sperimentiamo.

Pertanto, la scoperta che quello che mangiamo e il modo in cui viviamo hanno conseguenze sulla nostra epigenetica, e quindi sui nostri geni, implica che può avere anche un’influenza sui geni dei nostri discendenti, in quanto il nostro DNA viene loro trasmesso.

Un’alimentazione e uno stile di vita salutare sono importanti già solo quando dobbiamo pensare a noi stessi. Ma se si tratta del futuro dell’umanità… beh, il discorso si fa un po’ più preoccupante. Ecco il motivo per cui la ricerca in questo settore è così importante. Più riusciamo a capire come lo stile di vita ha un’influenza sui geni, più riusciremo a sapere come modulare i nostri comportamenti.

La Ricerca internazionale del Consorzio EpiGen

Il Consorzio EpiGen è uno dei principali progetti di ricerca sull’epigenetica al mondo. E’ una partnership pubblica-privata di ricerca con sedi nel Regno Unito, in Nuova Zelanda e a Singapore.

Nestlé ha cominciato a collaborare con EpiGen nel 2011 e ha recentemente investito 22 milioni di CHF in progetto di ricerca della durata di sei anni. Il tipo di attività svolta EpiGen ci aiuta a comprendere fino a che punto l’alimentazione influenza la genetica. Le ricerche si stanno concentrando su come la dieta e lo stile di vita delle gestanti influenza i geni dei loro bambini. Modifiche epigenetiche anche minime possono avere conseguenze sulla crescita e lo sviluppo sani dei bambini.

“Il coinvolgimento in una ricerca così innovativa, in un campo così vitale ed entusiasmante, ci permetterà di creare prodotti che abbiano un impatto dimostrato e positivo sulla salute delle madri e dei loro bambini,” afferma Stefan Catsicas, il Responsabile della Tecnologia di Nestlé.

L’alimentazione nelle prime fasi di vita

Lo scopo della ricerca è quello di migliorare l’alimentazione e ridurre i problemi legati alla gravidanza, come il diabete gestazionale. Questa condizione ha un effetto sulla crescita e lo sviluppo dei bambini e anche sulla salute futura della mamma.

 

Dal 2006 EpiGen ha fatto scoperte significative nel campo dell’alimentazione materna e infantile. I ricercatori hanno dimostrato che una dieta povera in carboidrati durante la gravidanza è da mettere in relazione con le modifiche chimiche in alcun tratti del DNA del bambino. Tali modifiche possono indicare che questi bambini avranno un rischio maggiore di diventare obesi durante l’infanzia.

Questo sottolinea l’importanza di una buona alimentazione e sottolinea il rischio a lungo termine di una sua mancanza.

Siamo ancora relativamente agli albori in questo campo della scienza, che tuttavia ha già arricchito le nostre conoscenze sulle modalità in cui il nostro organismo si adatta e reagisce all’ambiente in cui vive. E sicuramente ci offrirà altre informazioni su come prenderci cura della nostra salute, di quella dei nostri figli e magari anche di quella dei figli dei loro figli.