1981-2005

1981-2005: Verso Nutrizione, Salute e Benessere

Dopo anni di crescita, Nestlé cede i marchi non redditizi e promuove quelli che soddisfano i consumatori sempre più attenti alla salute, in linea con la sua nuova ambizione di "Nutrizione, Salute e Benessere". L'azienda si espande negli USA, in Europa dell'Est e in Asia, e punta alla leadership globale nel settore dell'acqua, del gelato e degli alimenti per animali.

1981



I pasti surgelati Lean Cuisine di Stouffer vengono lanciati su una piattaforma ipocalorica e a basso contenuto di grassi, e il marchio registra vendite impressionanti. Nestlé e L’Oréal costituiscono la joint venture Galderma, attiva in campo dermatologico. L'Assemblea Mondiale della Sanità adotta il codice dell'OMS sui sostituti del latte materno e Nestlé è una delle prime aziende a sviluppare politiche basate su tale codice e ad applicarlo in tutte le sue attività.



1985


1985

Acquisendo la società statunitense Carnation Company per 3 miliardi di dollari USA, Nestlé aggiunge al suo portafoglio marchi come Carnation e Coffee-Mate. Entra anche nel segmento degli alimenti per animali domestici con il rilevamento del marchio Friskies.



1986


1986

La storia di Nespresso comincia da un'idea semplice: permettere a chiunque di creare una tazza di caffè perfetta, proprio come un barista esperto.



1988


1988

Nestlé acquisisce l'azienda dolciaria britannica Rowntree Mackintosh, aggiungendo al suo portafoglio marchi come KitKat, After Eight e Smarties. Rileva anche il gruppo italiano Buitoni-Perugina che produce pasta, sughi e dolci.



1991



Nestlé costituisce una joint venture con General Mills, Cereal Partners Worldwide, per produrre e commercializzare a livello internazionale cereali per la prima colazione. L'azienda crea anche una joint venture con The Coca-Cola Company per costituire Beverage Partners Worldwide, destinata a produrre e commercializzare marchi come Nestea.



1992


1992

Nestlé sviluppa la sua posizione nelle acque minerali acquisendo il Gruppo francese Perrier. Nel 1993 viene creata Nestlé Sources Internationales come divisione separata dedicata all'acqua, poi ribattezzata Nestlé Waters nel 2002.



1997



Il nuovo CEO Peter Brabeck-Letmathe vede un potenziale di crescita nella nutrizione personalizzata. Mentre si avvicina il nuovo millennio, articola la posizione di Nestlé di leader nel campo di "Nutrizione, Salute e Benessere".



1998


1998

Nestlé acquista il gruppo italiano produttore di acque minerali Sanpellegrino. Nei paesi in via di sviluppo viene lanciato Nestlé Pure Life, per garantire un'acqua potabile pulita e sana, e due anni dopo in Europa viene lanciato Aquarel.



2000


2000

Viene lanciata la Sustainable Agricultural Intiative Nestlé (SAIN) per promuovere la collaborazione con gli agricoltori locali, con l'obiettivo di migliorarne il tenore di vita e garantire una fornitura sostenibile di materie prime.



2001


2001

Nestlé acquisisce il produttore USA di alimenti per animali domestici Ralston Purina, e lo fonde con Nestlé Friskies Petcare per costituire il nuovo leader di questo mercato, Nestlé Purina Petcare.



2002


2002

Dopo aver ampliato la divisione gelati negli anni '90, Nestlé acquisisce i diritti di licenza sul produttore di qualità Häagen-Dazs negli USA e in Canada, e nel 2003 acquisisce Mövenpick e Dreyer’s Grand Ice Cream. Rileva anche l'azienda di surgelati Chef America per 2,6 miliardi di dollari USA.