Un menu stellato a 27.000 piedi di altezza

Comunicati StampaMilano,mag 11, 2015

Grazie agli scienziati NRC i piloti del Solar Impulse2 vedranno le stelle.. nel piatto!

Risotto ai funghi, gratin di patate e zuppa al curry: un vero menu stellato per il team di di Solar Impulse, l’aereo a energia solare impegnato nel tentativo di compiere il giro intorno al mondo.
Ma quanto tempo e quali studi ci sono voluti per capire come offrire ai piloti un menu sano e gustoso in condizioni ostili? 8 scienziati, 4 anni e oltre 6.000 ore di lavoro.
La dott.ssa Amira Kassis è la ricercatrice del Nestlé Research Center (NRC) di Losanna – Svizzera – alla guida del team che ha lavorato a questa sfida e che ha diretto tutta l’operazione e gestito la dieta e le esigenze nutrizionali dei piloti Bertrand Piccard e André Borschberg.

"Il nostro lavoro non è stato solo quello di fornire ai piloti una dieta nutrizionalmente equilibrata, ma anche quello di offrire qualche elemento di gratificazione e comfort” ha dichiarato la dott.ssa Kassis. È per questo motivo che i test effettuati sui piloti sono stati molto accurati e hanno misurato diversi elementi tra cui la quantità di cibo consumata, il loro peso corporeo pre e post-volo e l'equilibrio in proteine. Il team di esperti del NRC ha utilizzato i risultati per meglio adattare i pasti alle condizioni di volo e ha condotto prove di assaggio con i due piloti per ottenere più informazioni sulle loro preferenze alimentari.

I dati raccolti hanno permesso al team Nestlé di creare un menu di 11 pasti e spuntini studiati su misura per entrambi i passeggeri di Solar Impulse.

E come fare se l’appetito diminuisce? Il team Nestlé ha pensato anche a questo, dividendo i pasti dei due piloti in due categorie principali. La prima versione in porzioni ridotte ad alto contenuto energetico, ricca di carboidrati e di cibi ad alto contenuto di grassi da consumarsi a quote elevate – ovvero sopra i 3.500 metri. La seconda, in porzioni più abbondanti da consumarsi sotto i 3500 metri comprendente cibi ricchi di proteine. In questa fase di definizione, come ha dichiarato la dott.ssa Kassis, fondamentali sono state le prove di assaggio e gli accordi con i piloti per i menu che hanno assicurato un continuo consumo di cibo anche in un ambiente in cui il loro appetito poteva non essere lo stesso.

L’altra grande sfida è stata impacchettare e servire il cibo. La quantità totale di cibo per il volo non poteva superare i 2,4 kg e un volume di liquido oltre i 3,5 litri (2,5 litri di acqua e 1 litro di bevanda sportiva): i ricercatori Nestlé hanno quindi dovuto considerare con attenzione il peso di tutti gli alimenti e delle bevande da portare a bordo - imballaggio compreso – così come la rispettiva facilità d'uso. Dai sacchetti anti-perdite per minestre e bevande, alle “coppe flessibili” che si trasformano in tazze ai sacchetti per riscaldare gli alimenti: questo il kit di sopravvivenza ideato dal team Nestlé per questo viaggio.

Ma le invenzioni non sono finite. Per conservare il cibo in modo efficace, il team Nestlé ha sviluppato un processo grazie al quale gli ingredienti alimentari crudi sono messi in una speciale confezione e poi trattati termicamente. Questo processo conserva la freschezza del cibo e aiuta a mantenere la sua consistenza, preservandolo fino a tre mesi senza la necessità di conservanti artificiali.

Grazie alla partnership con Solar Impulse, Nestlé contribuirà anche a sostenere le attività educative relative alla sostenibilità per contribuire così a massimizzare l'eredità e l'impatto del progetto.

"Siamo stati in grado di mostrare la nostra innovazione tecnologica grazie al cibo che abbiamo progettato e preparato per Solar Impulse. Gli anni di ricerca e i dati che abbiamo raccolto dai piloti durante il loro volo aiuteranno la nostra comprensione sui modi in cui il cibo può essere utilizzato per alimentare questo tipo di ambiente e a progredire negli anni a venire" ha concluso la dot.ssa Kassis.

www.nestle.it
http://www.nestle.com

Nestlé digital:
FacebookNestlé
Twitter - @NestléItalia

Per informazioni:

Maria Letizia Balducci
Nestlé
Tel. +39 02.81817406
E-mail: marialetizia.balducci@it.nestle.com

Rossella Camaggio
Ufficio stampa Edelman
Tel. +39 02.63116228
Cel. +39 348.3001325
E-mail: rossella.camaggio@edelman.com

Luana Maltese
Ufficio stampa Edelman
Tel. +39 02.63116230
E-mail: luana.maltese@edelman.com