Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Risultati 2011: Crescita Organica (OG) del 7,5%, miglioramento del margine +60 punti base

Comunicati Stampa
Vevey
,
Feb 15, 2012

 

  • Vendite 83,6 miliardi di franchi svizzeri (CHF), Crescita Organica (OG) del 7,5%, Crescita Reale Interna (RIG) del 3.9%.
  • Risultato operativo di gestione di 12,5 miliardi di franchi svizzeri, margine del 15,0%, +60 punti base, +90 punti base a tasso di cambio costante per le attività in corso.
  • Rinforzo della nostra posizione di mercato a livello globale, con una crescita dei mercati emergenti del 13,3% e dei mercati sviluppati del 4,3%.
  • Continuo investimento in innovazione e piattaforme per la crescita, incluse le partnership cinesi e Nestlé Health Science.
  • Utile per azione di 3,8 franchi svizzeri, in aumento del 7,8% a tassi di cambio costanti.
  • Dividendo proposto di 1,95 franchi svizzeri per azione.
  • Previsione positiva per il 2012: Crescita Organica del 5-6%, miglioramento del margine e dell’utile per azione a tassi di cambio costanti.

Paul Bulcke, CEO Nestlé S.A.: «abbiamo realizzato una buona performance, in termini di vendita e profitto, sia nei mercati emergenti che nei mercati sviluppati nel 2011. E’ stato un anno sfidante, e non ci aspettiamo che il 2012 sia più semplice. Abbiamo continuato ad investire per il futuro e per rafforzare le nostre capacità in tutto il mondo. Abbiamo stabilito nuove partnership in Cina. Nestlé Health Science ha avuto un buon avvio. La nostra innovazione sta creando opportunità in tutte le categorie, sia portando nuovi consumatori a scegliere i nostri prodotti nei mercati emergenti, sia investendo sul coinvolgimento dei consumatori nei mercati sviluppati. Le nostre persone sono allineate con la nostra visione strategica, un fattore più che mai importante nella nuova realtà attuale, per guidare un miglioramento sostenibile dei nostri risultati. Siamo quindi in una buona posizione nel 2012 per raggiungere il Modello Nestlé di Crescita Organica tra il 5% e il 6% e per migliorare il nostro margine e l’utile per azione a tassi di cambio costanti. »

Nota: come annunciato precedentemente, Nestlé ha introdotto alcuni cambiamenti nella presentazione dei guadagni e del risultato operativo da gennaio 2011, che non hanno avuto impatto sul profitto netto e sull’utile per azione. I risultati del 2010 sono stati ritarati per tener conto di questi cambiamenti e offrire una base comparabile che esclude Alcon, ad eccezione dei guadagni per azione e del flusso di cassa, che includono il contributo di Alcon. Questo metodo è riflesso nell’analisi che segue.

 

Per il 2011, il Gruppo Nestlé ha riportato vendite per 83,6 miliardi di franchi svizzeri e una Crescita Organica del 7,5%, che si aggiungono alla buona crescita avuta negli anni passati. La Crescita Organica è composta dal 3,9% di Crescita Reale Interna e una crescita dei prezzi del 3,6%. I tassi di cambio hanno avuto un impatto negativo del 13,4% e le dismissioni, al netto delle acquisizioni, hanno avuto un impatto del 4,2%, principalmente in riferimento ad Alcon. Se si esclude l’impatto della cessione di Alcon, le vendite subiscono un calo del 4,8%.

  • Il risultato operativo di gestione del Gruppo è stato di 12,5 miliardi di franchi svizzeri. Il margine è cresciuto di 60 punti base (90 punti base a tasso di cambio costante) al 15%.
  • Nestlé Continuous Excellence ha continuato a generare significativi risparmi in tutte le aree aziendali superando i target, contribuendo a compensare in parte la notevole pressione dei costi delle materie prime.
  • I costi più elevati delle materie prime hanno aumentato il costo dei prodotti venduti di 190 punti base.
  • I costi totali di marketing sono diminuiti di 100 punti base, principalmente grazie ad un miglior utilizzo della nostra forza vendita e delle strutture di marketing. I costi di marketing sul consumatore, sono rimasti praticamente invariati dopo due anni di aumenti a doppia cifra, ciò ci permette di continuare a rafforzare le nostre posizioni sul mercato in molte categorie.
  • I costi amministrativi sono diminuti di 80 punti base.
  • Il profitto netto è stato di 9,5 miliardi, in crescita dell’8,1% su base continua.
  • La rendita per azione (EPS) è aumentata del 7,8% a tassi di cambio costante.
  • Il flusso di cassa operativo è stato di 9,8 miliardi, un livello simile a quello del 2010 escludendo Alcon e l’impatto del tasso di cambio.

Business Review

  • Il Gruppo Nestlé ha continuato a crescere in tutte le regioni del mondo, con il 5,0% di Crescita Organica in Europa, 6,4% in America e 13,1% in Asia, Oceania e Africa. I nostri business sono cresciuti del 13,3% nei mercati emergenti e del 4,3% nei mercati sviluppati.
  • Il risultato operativo di gestione per l’intero Gruppo e in molti dei nostri business è migliorato, in un anno che è stato caratterizzato da una forte pressione dei costi e una più intensa competizione in tutto il mondo. La concentrazione sulla crescita e Nestlé Continuous Excellence hanno dato un significativo contributo.
  • Abbiamo continuato ad aumentare le nostre competenze, investendo in aree di futura crescita. Le nostre due nuove partnership con Yinlu e Hsu Fu Chi renderanno più profondo il nostro impegno verso i consumatori cinesi. Nestlé Health Science e il Nestlé Institute of Health Sciences si sono avviate bene nel loro primo anno di attività. Queste iniziative, assieme ad altri investimenti stanno stabilendo una più ampia base di crescita per il futuro.

 

Zona Europa

Vendite di 15,2 miliardi di franchi svizzeri, 4,0% di Crescita Organica, 1,8% di Crescita Reale Interna, 15,6% di risultato operativo di gestione, +230 punti base.

  • La Zona è cresciuta nell’Europa Occidentale e in Centro ed Est Europa.
  • In Europa Occidentale tutti i mercati sono riusciti, nonostante le condizioni economiche, a raggiungere la Crescita Reale Interna. Portogallo, Italia, Grecia e Spagna hanno raggiunto in totale il 3,7% di Crescita Organica. La Francia, i paesi del Benelux e la Gran Bretagna hanno fatto buoni risultati. Tutte le categorie chiave sono cresciute, tra i migliori in particolare caffè solubile, prodotti freschi, pizza surgelata e petcare.
  • In Centro ed Est Europa ci sono state forti performance in Ucraina e Romania all’interno della Regione Adriatica. Le condizioni commerciali sono rimaste complesse in Russia e Polonia.
  • L’innovazione ha continuato a guidare la crescita europea con un più forte contributo da marchi come Nescafé Dolce Gusto, Nescafé Sensazione nel mercato del caffè solubile e Herta nel mercato dei freschi. La gamma Juicy di sacchetti speziati per arrosto (Il Saccoccio) ha continuato a dare un forte contributo a Maggi all’interno della categoria culinary. La crescita dei Prodotti Posizionati a basso Prezzo (PPP) è stata più del doppio della crescita raggiunta dalla Zona nel suo complesso. In petcare Felix è andato bene, in particolare per il lancio di successo nella zona Centro ed Est Europa.
  • Il risultato operativo di gestione della Zona è migliorato di 230 punti base. Le spinte principiali sono state la crescita in Europa Occidentale, i prezzi, l’efficienza, oltre ai benefici derivanti dalle passate ristrutturazioni inclusi i piani di pensionamento.

 

Risultati 2011

Article Type