Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Tradizioni culinarie e corretta nutrizione a scuola: un’insalata di riso “fantasia” conquista il secondo posto al NUTRIKID

La V B del 2° Circolo Didattico Livantino trionfa al Nutrikid di Nestlé con una ricetta appetitosa

Comunicati Stampa
Milano
,
Jun 07, 2012

Nutrikid

Si è conclusa in questi giorni la 4° edizione del concorso Nutrikid, un progetto scolastico che ad oggi ha coinvolto più di 200.000 bambini provenienti da tutta Italia e che quest’anno premia una ricetta inviata dai bambini di una scuola siciliana.

Si conquistano il 2° posto, ad un passo dal podio, i bambini della V B del 2° Circolo Didattico Levantino a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, che hanno proposto un piatto sfizioso e dai colori estivi! La loro “Insalata di riso: sana appetitosa e…fantasiosa” è una ricetta semplice, ricca di originalità, ma è anche un magico racconto che grazie a bellissime illustrazioni ci porta a riscoprire un piatto elementare come l’insalata di riso in modo curioso e divertente, senza dimenticare l’importanza delle caratteristiche nutrizionali degli ingredienti e il rispetto di una dieta sana ed equilibrata.

Nutrikid: il progetto di Neslté che promuove la corretta alimentazione a scuola

Il progetto "I Nutrikids e i segreti degli alimenti", creato da Nestlé Italia in collaborazione con NFI (Nutrition Foundation of Italy) e Giunti Progetti Educativi, promuove la corretta alimentazione all’interno delle scuole elementari, orientando le scelte dei piccoli verso una nutrizione equilibrata e uno stile di vita sano e attivo. Un percorso educativo che da sempre si conclude con un concorso appassionante e divertente fra i banchi di scuola. Così, dopo aver scoperto insieme i “Segreti degli alimenti” e le linee guida della Piramide Alimentare, quest’anno il concorso ha proposto una nuova sfida, coinvolgendo le classi sul tema delle ricette della tradizione.

Educare i bambini all’integrazione di diverse tradizioni culturali e alimentari

Da quest’anno infatti il kit del Nutrikid ha previsto, tra i materiali didattici, “Il Girotondo degli Alimenti”, un regolo basato sui concetti della varietà alimentare e dell’integrazione fra le diverse abitudini e tradizioni culturali. Nato come naturale evoluzione del programma scolastico Nutrikid, questo regolo circolare permette a insegnanti, genitori e bambini di conoscere le proprietà degli alimenti delle altre culture, da quella sud americana a quella africana ed asiatica, stimolandoli a variare la propria alimentazione nel rispetto sia delle diverse tradizioni culturali sia delle linee guida per una corretta nutrizione giornaliera.

‘La scuola modernacommenta Andrea Poli, Direttore Scientifico NFIdove le classi sono ormai quasi sempre composte da bambini provenienti da Paesi diversi, permette incontri e scambi di culture, abitudini e tradizioni di grande importanza. La scuola è il luogo d’elezione nel quale l’integrazione avviene in modo spontaneo: in questo periodo della sua vita il bambino è infatti naturalmente aperto a nuove esperienze, di ogni tipo, e l’accostamento a coetanei con differenti tradizioni contribuisce alla crescita del bagaglio di conoscenze che lo arricchisce quotidianamente. Anche la condivisione di alcuni particolari momenti della giornata, come il pranzo o l’attività fisica e il gioco, permette di acquisire nuove conoscenze. In questo contesto il progetto Nutrikid si è arricchito del ‘Girotondo degli alimenti’: uno strumento costruito sulla base delle linee guida nutrizionali italiane, che si propone di stimolare i bambini alla scoperta e alla conoscenza degli alimenti, e non solo di quelli più diffusi nel Paese di origine, ma anche di quelli tipici dei Paesi dei compagni. Riconoscere che pasta, riso, couscous e tortillas sono simili e per certi versi sostituibili l’un l’altro (sono infatti tutti essenzialmente fonti di carboidrati), identificare le differenti fonti di proteine nell’alimentazione dei vari Paesi del mondo, sapere che vitamine e minerali sono presenti in frutti molto diversi tra loro, non solo per provenienza ma anche per forma e colore, può aiutare infatti i bambini ad attribuire ai cibi il giusto valore nutrizionale e a consumarli correttamente, imparando anche a variare in modo intelligente e nutrizionalmente corretto la propria alimentazione’.

Anche il concorso ha voluto dunque seguire questa linea innovativa all’insegna della valorizzazione delle tradizioni alimentari, chiedendo alle classi di riscoprire una ricetta speciale, di raccontare la sua storia, il suo inventore e di svelare trucchi e segreti della preparazione. Un’occasione di scambio, divertimento e soprattutto un modo per conoscere il cibo che consumiamo.

Le tre classi vincitrici del Nutrikid 2012 e la valutazione della giuria:

Tabella premi Nutrikid

Il progetto "I Nutrikids e i segreti degli alimenti" di Nestlé accompagna da sempre i bambini nelle loro scelte quotidiane a tavola, aiutandoli a variare la loro alimentazione con un pizzico di fantasia, una filosofia che Nestlé ha fatto propria, incoraggiando tutti, fin da piccoli, a seguire uno stile di vita sano basato su una regolare attività fisica e sul giusto apporto di proprietà nutritive. Per il suo impegno in ambito nutrizionale Nutrikid ha ricevuto per due anni consecutivi (2010, 2011) il premio “NUTRIGOLD – Nutrimi” per la migliore comunicazione e una menzione speciale alla terza edizione italiana del Child Guardian Award - Terre des Hommes Italia. Il premio ha come finalità principale quella di valorizzare le campagne che hanno dimostrato di saper offrire l'immagine più corretta dei bambini, coniugando il rispetto dei diritti dell'infanzia con un linguaggio comunicativo efficace.

Per ulteriori informazioni visita la pagina: educazione

 

Per informazioni:
Maria Letizia Balducci
Nestlé
Tel. +39 02 81817406
E-mail: [email protected]

Rossella Camaggio
Ufficio stampa Edelman
Tel. +39 02.63116228
Cel. +39 348 3001325
E-mail: [email protected]

Article Type