Nestlé supporta l’impegno dell'Unione Europea nel promuovere una politica comunitaria per una migliore nutrizione

giu 21, 2016

CSVPrize16 va protetta 

Bruxelles, 21 giugno 2016

Nestlé ha annunciato oggi il sostegno agli sforzi intrapresi dalla Presidenza dell'Unione Europea per elaborare una politica comunitaria che incoraggi il settore alimentare a investire in prodotti più salutari.

Luis Cantarell, Nestlé Executive Vice President Europa, Medio Oriente e Nord Africa, ha dichiarato: “Oggi si contano 28 soluzioni nazionali diverse per lo stesso problema. Sostituendole con un unico quadro di riferimento a livello UE, solido e di lungo periodo, si creerà un terreno di confronto uniforme favorevole alla sana concorrenza che darà impulso all'innovazione in campo nutrizionale.”

Questa dichiarazione è stata rilasciata da Cantarell durante l’evento organizzato a Bruxelles per i 150 anni di Nestlé, che ha riunito più di 300 personalità della scena politica e della società civile europea per discutere di alimentazione, sostenibilità, futuro della nutrizione e dell’impegno di Nestlé per la società.

Luis Cantarell ha sottolineato inoltre che il settore deve agire al più presto, senza aspettare l'introduzione di modifiche normative.

Quando nella popolazione dell’Unione Europea si conta una percentuale di obesi che raggiunge il 30%, è segno che siamo di fronte a un problema e che dovremmo fare di più”, ha precisato Luis Cantarell.

Negli ultimi due anni Nestlé ha eliminato dai proprio prodotti 8.600 tonnellate di zucchero, 260 tonnellate di sodio e 440 tonnellate di grassi saturi. L'azienda annuncerà ulteriori impegni in materia di nutrizione e salute nei prossimi mesi.

I relatori intervenuti all’evento hanno lanciato una sfida al settore alimentare, esortando le aziende a innovare e a proporre prodotti adeguati alle esigenze del 21° secolo, tenendo conto anche delle nuove abitudini di consumo e dei cambiamenti demografici.

In aggiunta all’impegno per il miglioramento del profilo nutrizionale dei propri prodotti, Nestlé è impegnata in una ricerca mirata a scoprire in che modo predisposizione genetica e altri fattori individuali determinano la nutrizione ideale per ognuno di noi.

La nutrizione del futuro si basa su conoscenze scientifiche, è personalizzata e può svolgere un ruolo decisivo nella gestione e la prevenzione delle malattie”, ha concluso Cantarell.

Link utili

Twitter – seguici:
- @NestleEU
- #Nestalks

Nestlé nella società, con presentazione di tutti i nostri impegni
http://www.nestle.com/csv

Nestlé in Europa, traguardi 2015
http://www.nestle.com/asset-library/Documents/Library/Documents/About_Us/nestle-in-europe.pdf

Flickr
https://www.flickr.com/photos/139597907@N03/

Youtube: il video della conferenza sarà disponibile il 22/06
https://www.youtube.com/channel/UCbPp3wZl7NPJjsT_V9akyuQ

Informazioni sulla conferenza Food4Talk:

Streaming live della conferenza (21/06/2016 dalle 15.30 alle 16.30)
http://www.nestle.be/fr/lentreprise/historique/evnement-150-ans

Tra i relatori della conferenza:
Eve Turow Paul – "food millennial" (specialista della cultura alimentare giovanile)
Guy Poppy – principale consulente scientifico dell'Agenzia britannica per la sicurezza alimentare (FSA, Food Standards Agency)
Peter Bakker – presidente del WBCSD (World Business Council for Sustainable Development)
Carolyne Steel – "food urbanist" (esperta di "urbanistica alimentare")