Il nostro report

Nestlé nella società

Nestlé nella società

I nostri impegni per la Creazione di Valore Condiviso

Il report «Nestlé nella società» pubblicato contestualmente all’Annual Report 2017 evidenzia i progressi compiuti dall'azienda durante il 2017 nell’area della nutrizione, dell’acqua, e della sostenibilità ambientale e sociale.





Creazione di Valore Condiviso in azione

Emancipazione della donna

Emancipazione della donna

Jeanne Kindo Kouakou è a capo di un'associazione formata da sole donne nel villaggio di Yaokouakoukro, in Costa d'Avorio. Nelle comunità ivoriane di coltivatori di cacao, dove le donne sono vittime di emarginazione sociale ed economica, Jeanne conduce un'intensa lotta per l'emancipazione femminile a livello locale.

Con il sostegno di Nestlé e della Fair Labour Association (FLA), partner dell'azienda, l'associazione di Jeanne aiuta le donne dei villaggi vicini ad aumentare il loro reddito grazie allo sviluppo delle capacità imprenditoriali, con percorsi formativi che trattano dai metodi di coltivazione alle tecniche di gestione di un'impresa.

Insieme ad altre donne, Jeanne dirige un vivaio Nestlé. Il nostro aiuto consiste nel fornire piantine, assistenza tecnica, formazione sull'emancipazione femminile e sostegno economico.

Un reddito più consistente può incoraggiare i genitori a mandare i figli a scuola anziché a lavorare nelle piantagioni di cacao.

Oggi in Costa d'Avorio si contano più di 1.100 famiglie coinvolte in attività che generano reddito e promuovono l'emancipazione femminile attraverso il nostro Piano d'azione per le pari opportunità nella catena di fornitura del cacao Nestlé, che è parte integrante del Piano Cacao Nestlé.

#LoSapeviChe


Le donne oggi dirigono oltre il 25% dei vivai Nestlé in Costa d'Avorio

#LoSapeviChe


Nel corso del 2015 le nostre iniziative per l'emancipazione femminile hanno coinvolto 1,2 milioni di donne in tutto il mondo.

ACQUA POTABILE E SERVIZI IGIENICI

Acqua potabile
A dieci anni, Muhammad Ammar e i suoi compagni di classe hanno finalmente acqua potabile a disposizione, grazie a un impianto di depurazione che abbiamo costruito vicino alla loro scuola ad Allahabad, nel Pakistan settentrionale.

Come Muhammad, circa 30.000 abitanti del luogo ora hanno accesso ad acqua pulita dopo l'apertura di tre nuovi impianti di depurazione costruiti da Nestlé nella regione. In tutto il Pakistan ne abbiamo inaugurati otto per portare l'acqua a oltre 50.000 persone.

La disponibilità di acqua potabile comporta numerosi vantaggi sul piano sociale, economico e della salute. Ad esempio, le forniture idriche sicure a Sheikupuru, sempre nel nord del Pakistan, hanno portato a una significativa riduzione dei casi di diarrea tra i bambini in età scolare. Un accesso facilitato all'acqua potabile incoraggia inoltre i giovani studenti come Muhammad ad andare più volentieri a scuola.

L’accesso all'acqua e ai servizi igienico-sanitari è per noi un diritto umano fondamentale e noi facciamo quanto è in nostro potere per migliorarne l'accesso. A fine 2015, con i nostri investimenti in infrastrutture, in tutto il mondo abbiamo portato l'acqua potabile a 440.000 persone che vivono nei pressi dei nostri stabilimenti, così come alle aziende agricole dei nostri fornitori.

L'acqua è una risorsa preziosa che appartiene a tutti. In quanto azienda, la nostra priorità è usarla in maniera responsabile e incoraggiare altri a fare altrettanto. Vi invitiamo a scoprire più in dettaglio i nostri impegni per la gestione delle risorse idriche.

#LoSapeviChe


Abbiamo fornito a oltre 50.000 persone in Pakistan libero accesso all'acqua potabile.

OCCUPAZIONE GIOVANILE

Occupazione giovanile

Il ventitreenne Matt Tarn si divide tra il lavoro per Nestlé a York, nel Regno Unito, e gli studi per conseguire la laurea in ingegneria (HDN, Higher National Diploma). Di recente ha terminato il suo tirocinio nella nostra sede, che lo ha eletto "York Apprentice of the Year" nel 2015.

Matt contribuisce ad assicurare il corretto funzionamento degli impianti e dell'infrastruttura software che utilizziamo per produrre marchi come KitKat. È entusiasta di aver potuto lavorare con “professionisti estremamente competenti che mi hanno davvero aiutato a imparare.”

Come molti giovani che abbiamo assunto per un tirocinio in Nestlé, Matt è cresciuto ed è andato a scuola a York. Ora visita le scuole della città per promuovere l'offerta di stage e tirocini e incoraggiare altri giovani a intraprendere una carriera in ingegneria.

Matt ha ottenuto la sua posizione di tirocinio in Nestlé grazie alla nostra iniziativa Nestlé needs YOUth. Attraverso questo programma, giovani di tutta Europa sotto i 30 anni sono riusciti a rafforzare le loro competenze e a intraprendere un percorso professionale, ricevendo offerte di lavoro, tirocinio e stage.

Lo scorso anno sono stati oltre 6.000 i giovani assunti in Nestlé a tempo pieno o parziale nell'ambito di quest'iniziativa. Recentemente abbiamo ampliato su scala mondiale la portata del programma con il lancio della nostra GlobalYouth Initiative.

Sempre in Europa, l'iniziativa Alliance for YOUth ha apportato nel primo anno a più di 50.000 giovani sostegno e consulenza nella ricerca di un impiego o di uno stage. Lanciata da Nestlé nel 2014, questa iniziativa coinvolge oggi circa 200 aziende.

#LoSapeviChe


Ci siamo impegnati ad offrire oltre 100.000 opportunità in Europa e 5.000 in Italia grazie al programma "Alliance for YOUth"

Sostenibilità e caffè

Coltivazione di caffè

Wang Zhongxue coltiva con passione il suo caffè. Vive a Dakaihe, un villaggio nella regione cinese di Pu’er – tradizionalmente dedita alla coltivazione del tè – e riesce a mantenere un buon tenore di vita vendendo la maggior parte dei suoi chicchi verdi a Nestlé.

Wang guadagna fino a 220.000 RMB (33.000 CHF) all'anno vendendo 10-14 tonnellate di chicchi di caffè. Prima di passare al caffè, che ha iniziato a coltivare nel 1992, Wang manteneva la sua famiglia coltivando mango, ma il suo reddito annuale era di appena 5.000 RMB.

I nostri agronomi locali lavorano al fianco dei piccoli agricoltori come Wang per aiutarli a realizzare la coltivazione sostenibile del caffè. Wang non fa uso di diserbanti ed estirpa manualmente le erbacce. Pianta anche alberi di mango e altre colture per mantenere all'ombra le piantine di caffè. Questo metodo favorisce la biodiversità riducendo allo stesso tempo l'erosione del suolo e il deflusso superficiale delle acque.

I piccoli agricoltori come Wang producono caffè di elevata qualità per marchi come Nescafé. Ma il cambiamento climatico, la volatilità dei prezzi e il calo dei raccolti mettono a rischio i loro mezzi di sussistenza e la disponibilità a lungo termine delle forniture di caffè.

Il nuovo Nescafé Coffee Centre nella regione di Pu’er contribuirà a salvaguardare il reddito degli agricoltori e ad aumentare la qualità e la quantità di caffè prodotto. Le attività di ricerca condotte in Cina rientrano nell'ambito del Piano Nescafé e sono mirate a garantire un futuro sostenibile al settore caffeicolo.

#LoSapeviChe


Abbiamo acquistato 225.000 tonnellate di caffè sostenibile nel 2015

Saly Kone, "Mamma Maggi" in Costa d'Avorio

Saly Kone

Saly Kone è una mamma che lavora, si occupa della vendita di dadi e condimenti Maggi ad Abidjan, in Costa d'Avorio. Grazie al suo lavoro ha conquistato l'indipendenza economica e può concretizzare il suo sogno di mandare la figlia a scuola a tempo pieno.

Come Saly, oltre 15.000 "Mamme Maggi" lavorano in Costa d'Avorio e con soddisfazione, sapendo di vendere prodotti che aiutano gli ivoriani a migliorare la qualità nutrizionale della loro alimentazione. Li abbiamo infatti arricchiti con sale iodato e ferro per contrastare meglio le carenze di micronutrienti.

Abbiamo anche finanziato programmi di formazione in tutta l'Africa centro-occidentale per rendere le donne come Saly consapevoli di quanto sia importante seguire una nutrizione corretta, diete equilibrate e le buone norme di igiene in cucina. Attraverso il loro lavoro, le "mamme Maggi" divulgano le conoscenze acquisite tra i consumatori.

Le carenze di micronutrienti costituiscono un problema di salute pubblica diffuso a livello mondiale e i soggetti più vulnerabili sono senza dubbio i bambini e le donne in età fertile.

Secondo le stime, 2 miliardi di persone nel mondo soffrono di "fame nascosta", vale a dire di una carenza in vitamine e minerali essenziali che può compromettere gravemente la salute fisica e mentale se non curata.

Per dare il nostro contributo alla lotta contro questa forma di denutrizione, nel 2015 abbiamo distribuito 192 miliardi di porzioni di alimenti arricchiti e lanciato la nostra Policy sull'arricchimento con micronutrienti.

Vi invitiamo a scoprire più in dettaglio le nostre iniziative per lottare contro la carenza di vitamine e minerali.

#LoSapeviChe


La carenza di vitamina A è la principale causa di cecità infantile nel mondo

NO AI RIFIUTI: VERSO IL TRAGUARDO "FABBRICHE A RIFIUTI ZERO" ENTRO IL 2020

No ai rifiuti

James Julian ha dichiarato guerra ai rifiuti. Si occupa della gestione dei materiali di imballaggio nello stabilimento Nestlé Purina di Oklahoma City che produce alimenti per animali da compagnia. James e il Recycling Action Team sperimentano di continuo nuove soluzioni per riciclare e riutilizzare gli imballaggi in modo da ridurne al minimo l'impatto ambientale.

Nel nostro impianto di confezionamento di Oklahoma City ora sono attivi otto flussi di riciclo differenziato che separano plastica, carta, legno e scarti alimentari. Lo stabilimento ha iniziato a focalizzarsi sul problema degli scarti alimentari nel 2010, riuscendo a ridurre i rifiuti organici inviati nelle discariche del 35% dal 2012. Negli ultimi dieci anni, abbiamo ridotto del 62% la quantità di rifiuti da smaltire prodotti dai nostri stabilimenti di tutto il mondo attraverso sistemi per il riciclo, il compostaggio e il recupero di energia.

Ma sappiamo che c’è ancora molto da fare. Nell'ambito dei nostri impegni "Nestlé nella società", ci stiamo adoperando per raggiungere il traguardo "rifiuti zero” da smaltire in tutte le nostre sedi entro il 2020.

Siamo orgogliosi della nostra posizione di leadership nella "dimensione ambientale" degli indici di sostenibilità Dow Jones: abbiamo ottenuto un punteggio di 99 su 100 e siamo ben decisi a mantenerlo.

#LoSapeviChe


Il cartone di scarto raccolto ai fini di riutilizzo viene inviato allo stabilimento Nestlé Purina e impiegato nella produzione di lettiere per gatti Yesterday's News.