Nestlé parteciperà a una tavola rotonda sulle emissioni di carbonio

set 12, 2013
Pannelli Solari
ENERGIA RINNOVABILE: Si esaminerà il modo in cui le imprese possono guidare la crescita senza aumentare le emissioni.

Come possono le aziende guidare la crescita economica senza aumentare le emissioni di carbonio? Questa è la domanda a cui tenteranno di dare una risposta, tra gli altri, rappresentanti di Nestlé, Bloomberg, Nissan e dell'ONU (per la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici), in occasione della tavola rotonda che si terrà giovedì 12 settembre.

Il "Global Climate Forum", organizzato da CDP (Carbon Disclosure Project), organizzazione non profit indipendente, riunirà esperti dei settori pubblico e privato per esaminare le sfide e le opportunità che si presentano alle aziende impegnate nella lotta alle emissioni di gas serra generate dalle proprie attività.

Il dibattito potrà essere seguito in diretta tramite il webcast live sul sito Web CDP, che verrà trasmesso dalle 10:00 alle 11:30 CET (Ora dell'Europa Centrale), oppure su Twitter usando l'hashtag #CDPforum.

Una riduzione proficua

Juan Aranols, Responsabile Controllo di gestione globale di Nestlé, parteciperà alla tavola rotonda che, durante i 90 minuti previsti, passerà in rassegna temi d'interesse come le soluzioni che i governi potrebbero offrire per incentivare la riduzione delle emissioni da parte delle aziende.

All'ordine del giorno, anche il possibile contributo della tecnologia, delle fonti di energia alternative e degli investimenti alla fattibilità di riduzioni nette o "assolute" delle emissioni.

Metodi efficaci

Dal 2002 ad oggi, Nestlé nei propri stabilimenti è riuscita a dimezzare le emissioni di gas serra per tonnellata di prodotto.

L'anno scorso, Nestlé figurava al primo posto degli indici CDP annuali, che valutano 500 multinazionali in base all'efficacia dei metodi adottati per limitare le emissioni di carbonio.

Gli indici valutano le aziende tenendo conto di numerosi fattori, tra cui le strategie attuate per integrare le problematiche legate al cambiamento climatico nella pianificazione dell'attività, i sistemi scelti per il monitoraggio delle emissioni, la trasparenza dei dati comunicati e le iniziative intraprese per limitare l'impatto ambientale.

Informazioni correlate:
Sito CDP
Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici

Altri articoli su Nestlé e la sostenibilità ambientale:
Uno stabilimento Nestlé riduce i consumi idrici di circa due terzi in meno di 12 mesi
Nespresso lancia una serie di importanti iniziative a favore dell'ecosostenibilità in Africa e America Latina
Nestlé in cima alla lista delle aziende impegnate nella riduzione delle emissioni di CO2