Scopri "FEED your MIND!": i perché della nutrizione in mostra nel progetto Nestlé al Padiglione svizzero in Expo 2015 

I perché della nutrizione in mostra nel Padiglione svizzero con FEED your MIND! di Nestlé

Comunicati StampaMilano,mag 22, 2015

Siamo quello che mangiamo. Persino le nostre impronte digitali sono legate alla nutrizione, perché dipendono dalle "onde" del liquido amniotico che ci nutre, ancora prima di venire al mondo.

Per immergersi nei perché del cibo e nella sua intima correlazione con l’uomo, la mente e le emozioni, Nestlé invita i visitatori di Expo 2015 a "FEED your MIND!", il percorso espositivo allestito nel Padiglione svizzero.

Nutrirsi, infatti, è un atto che va al di là del semplice gesto del mangiare: è forse il bisogno in cui la complessità dell’essere umano si manifesta in modo più evidente perché è influenzato da molteplici fattori che si combinano diversamente in ognuno di noi per creare preferenze alimentari uniche e irripetibili, desideri, voglie e rifiuti che si evolvono con noi, fin dalla nascita.

Il percorso espositivo si articola in 4 aree tematiche dedicate ad argomenti chiave della nutrizione e prende avvio proprio dai primi 1000 giorni di vita (dal concepimento al secondo anno di età), in cui il cibo gioca un ruolo chiave per la salute del feto e della madre. Si pensi, ad esempio, che i bambini, alla fine del terzo trimestre di gestazione, riescono addirittura ad assaggiare il liquido amniotico e con esso assaporare l’aroma dei cibi scelti dalla mamma.

FEED your MIND! riesce a spiegare in modo immediato e suggestivo evidenze scientifiche complesse: dai 100 milioni di neuroni che si accendono allo stimolo del cibo attraverso una complessa rete di messaggi ormonali e neurotrasmettitori che regolano fame e sazietà, fino alle nuove frontiere della scienza nutrizionale – la nutrigenomica - che studia gli effetti che gli alimenti hanno all’interno delle nostre cellule.

Il DNA, infatti, non è un destino già scritto: proprio il cibo può influenzarlo, attraverso le abitudini e i comportamenti alimentari, senza cambiarne il codice, ma migliorandone l’espressione. Questa capacità è particolarmente spiccata nei bambini, ma non si perde del tutto nell’età adulta. Per questo nutrirsi bene è il primo gesto di cura che possiamo riservare a noi stessi e alle persone che amiamo.

FEED your MIND! è quindi un’occasione unica per saperne di più sul cibo e sull’affascinante combinazione fra sensi, mente e corpo che è racchiusa nel gesto più antico dell’umanità, quello del nutrirsi e del nutrire.

 


Scheda percorso espositivo FEED your MIND!



Percorso suddiviso in 4 aree dedicate ciascuna ad un tema chiave della nutrizione:

 

  • Crescita e sviluppo nei primi 1000 giorni di vita - In questa sezione vengono svelate tutte le tappe che portano allo sviluppo dei nostri sensi e del nostro cervello oltre a sottolineare l’importanza della nutrizione nei primi 1000 giorni di vita, dal concepimento sino ai primi due anni di età. Inoltre, viene proposta una novità scientifica sino ad oggi poco discussa tra il grande pubblico: l’epigenetica, la scienza che studia l'influenza dei comportamenti alimentari e di altri fattori ambientali sui geni, la salute degli individui e quella delle generazioni future. Il tema viene trattato nel suo valore concettuale: il DNA non è un destino segnato ma sappiamo oggi che dei meccanismi epigenetici sono determinanti per modulare l’espressione genica, cioè il funzionamento del DNA stesso. Il visitatore sarà quindi invitato a scoprire quali e quanti nutrienti sono importanti per la salute (in gravidanza e in generale nella vita)
  • Fame e sazietà - In questa installazione il visitatore scopre i complessi meccanismi che sono alla base della percezione di fame e sazietà. La fame e la sazietà attivano, infatti, specifiche aree cerebrali (ipotalamo) con mediatori specifici che innescano una serie di meccanismi sensoriali legati alla necessità di cercare e ingerire cibo. In questa delicata fase, i cinque sensi agiscono come dei “supervisori” o consiglieri ed insieme alle nostre esperienze decidono su cosa orientare la scelta alimentare
  • Il ruolo dei sensi e delle emozioni nella nutrizione - Qui il visitatore comprende come i sensi giochino un ruolo preponderante nel guidare le nostre scelte alimentari, influenzando in alcuni casi perfino la percezione del gusto. Il visitatore, attraverso semplici giochi, può ad esempio, solo con la vista, valutare il contenuto in sale o zucchero di alimenti che almeno una volta nella vita tutti noi abbiamo assaggiato
  • Salute e cibo: il futuro - Le installazioni previste in questa sala porteranno il visitatore ad acquisire informazioni sui cibi e i nutrienti con un effetto comprovato sul benessere del cervello e delle sue funzioni. Ad esempio si potrà capire come gli antiossidanti - di cui frutta e verdura sono ricchi - migliorano le abilità cognitive, visive e le funzioni cerebrali così come il cioccolato aiuta a migliorare le prestazioni mentali e a dare un sostegno a breve termine alle capacità cognitive favorendo l’apporto di sangue a specifiche aree del cervello.

I contenuti di “Feed your Mind!” sono stati sviluppati da tre importanti attori della ricerca scientifica internazionale sulla nutrizione: il Nestlé Research Center, la più grande struttura privata di ricerca in campo nutrizionale al mondo, il Nestlé Institute of Health Science, specializzato nella ricerca finalizzata allo sviluppo di fabbisogni nutrizionali specifici e l’Istituto Auxologico Italiano (IAI), eccellenza del “Made in Italy” nella scienza della alimentazione.


Seguici su Twitter: @NestleItalia
Per ulteriori informazioni visita il sito: www.nestle.it

Gruppo Nestlé
Il Gruppo Nestlé è leader a livello mondiale in Nutrizione, Salute e Benessere, con 447 stabilimenti e circa 339.000 collaboratori distribuiti in oltre 197 Paesi e una vendita quotidiana di oltre 1 miliardo di prodotti, frutto della tradizione e della più avanzata ricerca nutrizionale al mondo. Le dimensioni e la responsabilità di mercati così ampi e diversi fra loro si traducono nell’impegno a sviluppare e garantire un corretto approccio alla nutrizione ed ad un corretto stile di vita, che non può prescindere da un’equilibrata alimentazione ed idratazione.

Il Gruppo Nestlé è presente in Italia dal 1875, quando è stata depositata a Milano l’etichetta "Farina Lattea Nestlé, alimento completo per i bambini lattanti". Nestlé Italiana, Sanpellegrino, Purina, Nespresso, Nestlé Nutrition e Nestlé Health Science, Nestlé Professional e CPW sono oggi le principali realtà che operano sul nostro territorio: assieme impiegano circa 5.500 dipendenti in 14 stabilimenti (oltre alla sede centrale di Assago), raggiungendo nel 2014 un fatturato totale di circa 2,3 miliardi di euro.

Per ulteriori informazioni:

Manuela Kron
Direttore Corporate Affairs Gruppo Nestlé in Italia
E-mail: manuela.kron@it.nestle.com

Maria Chiara Fadda
Relazioni esterne Nestlé
Tel. +39 02 8181 7224
Cel. +39 346 6324729
E-mail: mariachiara.fadda@it.nestle.com

Delia Ciccarelli
MSL Italia
Tel. +39 02 77 33 6394
Cel. +39 348 3179924
E-mail: delia.ciccarelli@mslgroup.com

Laura Piovesan
MSL Italia
Tel. +39 02 77 33 6288
E-mail: laura.piovesan@mslgroup.com