Piano d’Azione Olio di Palma Nestlé

30 Aprile 2018 

Posizione Nestlé

Le violazioni dei diritti umani non sono tollerate all'interno della nostra catena di approvvigionamento. Ci impegniamo ad affrontare qualsivoglia abuso dovesse verificarsi all'interno della nostra catena di approvvigionamento, in Indonesia e ovunque nel mondo. Il nostro Codice di Condotta dei Fornitori Nestlé, vincolante per tutti i fornitori, e le RSG (Responsible Sourcing Guidelines - Linee Guida per un Approvvigionamento Responsabile) prevedono che tutti i nostri fornitori rispettino i diritti umani e si attengano agli standard internazionali e alla normativa sul lavoro in vigore. Tuttavia, sappiamo di dover fare di più per far sì che i diritti fondamentali di tutte le persone coinvolte nel settore dell'olio di palma vengano rispettati.

Vista la scala e la complessità delle sfide che affrontiamo nel combattere le violazioni dei diritti umani sistematicamente su tutta la catena di approvvigionamento, è essenziale che tutti gli attori del settore collaborino strettamente l'uno con l'altro. Acquirenti, fornitori, la società civile, le associazioni di lavoratori e i governi devono affrontare tutti insieme le violazioni sistemiche dei diritti umani. In quanto azienda, siamo impegnati a lavorare in maniera collaborativa lungo l’intera catena di approvvigionamento, per mettere in atto questo cambiamento.

Per meglio comprendere gli impatti effettivi e potenziali sulla nostra catena di approvvigionamento in Indonesia, nel 2017 Nestlè ha commissionato al DIHR (Danish Institute for Human Rights) e al TFT (The Forest Trust) una Valutazione dei Diritti dei Lavoratori, i cui esiti sono stati raccolti in un rapporto reso pubblico.

Lo studio illustra la natura sistemica e la prevalenza di violazioni specifiche dei diritti umani e dei lavoratori nella catena di approvvigionamento dell'olio di palma in Indonesia. Queste problematiche non sono esclusiva della catena di approvvigionamento di olio di palma Nestlé, ma rappresentano una grande sfida per l'intero settore.

L'obiettivo di questa valutazione è capire le sfide che il settore si trova ad affrontare a diversi livelli e sviluppare raccomandazioni per Nestlé, nonché per altri attori del settore, inclusi il governo indonesiano, le organizzazioni della società civile, gli organismi di certificazione della sostenibilità nazionali e internazionali, quali l’Indonesian Sustainable Palm Oil (ISPO) e la Roundtable on Sustainable Palm Oil (RSPO), le organizzazioni internazionali, nonché i buyer internazionali di olio di palma.

Per affrontare le problematiche evidenziate dal rapporto pubblicato, abbiamo lanciato un Piano d’Azione Globale per affrontare il problema dei diritti dei lavoratori nella nostra catena di approvvigionamento di olio di palma. Il Piano si basa sul nostro programma, preesistente e già ben avviato, per l’approvvigionamento responsabile di olio di palma, nonché sul lavoro che continuiamo a portare avanti nei forum di settore, inclusa la Task-Force per l’Olio di Palma del Forum per i Beni di Consumo. Il Piano d’Azione punta soprattutto su attività e interventi mirati, finalizzati ad affrontare il problema delle violazioni dei diritti dei lavoratori, e rappresenta la base da cui partiremo per pubblicare regolarmente rapporti sui progressi compiuti.