Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Il progetto Wet: idratazione e gestione responsabile dell'acqua

Progetto WETPromosso in Italia dal Gruppo Sanpellegrino dal 2006, il progetto “WET – Water Education for Teachers” giunge nell’anno scolastico 2011-2012 alla VI edizione, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e il sostegno del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Si tratta di un programma scientifico internazionale non profit introdotto in oltre 50 paesi che ha come obiettivo quello di educare insegnanti, bambini e genitori ad una gestione responsabile della risorsa acqua.

Nelle sue diverse edizioni si è arricchito di temi di grande interesse legati alla sostenibilità, come l’importanza della corretta raccolta differenziata e il riciclo. Quest’anno, infine, il “Progetto Wet” affronta il rilevante tema dell’idratazione. Se l’acqua, infatti, rappresenta il 70% del peso corporeo ed è alla base di ogni funzione vitale nel nostro organismo influendo anche sulla mente e sugli stati cognitivi, una particolare attenzione sulla corretta idratazione meritano i bambini. Numerosi studi dimostrano appunto che i più piccoli si disidratano più facilmente degli adulti e spesso dimenticano di bere quando dovrebbero.

Da questi presupposti nasce un nuovo modulo dedicato all’idratazione che si compone di due sezioni. La prima, denominata “Corpi Acquosi”, approfondisce i temi della percentuale di acqua nel corpo umano, nei vari organi e le funzioni dell’acqua nel nostro organismo. La seconda, “Segui il flusso”, si sofferma invece sul bilancio idrico dei bambini, sulle situazioni in cui il corpo assume e perde acqua, sui sintomi della disidratazione e sui metodi per prevenirla. L’iniziativa prevede un kit didattico, curato da Giunti Progetti Educativi, basato su attività di gruppo e laboratori ludico-educativi che trasformano concetti anche difficili in facile apprendimento per i bambini.

Ad oggi è stato accolto da oltre 5.000 scuole su tutto il territorio nazionale, per un totale di 230.000 studenti delle scuole elementari e medie, con il 30% di richieste provenienti dalle province delle fonti.

Per ulteriori informazioni:
Sanpellegrino e il Progetto WET