Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Lavoro minorile

Il nostro impegno: eliminare il lavoro minorile dalle filiere delle principali categorie di prodotti



Eliminare il lavoro minorile
 

Nestlé si oppone a ogni forma di sfruttamento dei minori. Ci siamo impegnati a prevenire e abolire il lavoro minorile nella nostra catena di approvvigionamento, collaborando con tutti i soggetti interessati per elaborare e realizzare soluzioni valide e concrete. Eseguiamo controlli completi, attuiamo provvedimenti correttivi e aiutiamo le comunità locali con attività di sostegno mirate.

 

I nostri obiettivi

Entro il 2015: portare a termine i piani d'azione per ridurre il lavoro minorile nelle nostre catene di approvvigionamento del cacao, delle nocciole e della vaniglia, attraverso la formazione di 60.000 agricoltori in materia, la costruzione o ristrutturazione di 60 scuole e portando all'80% le cooperative partecipanti a un sistema di controlli e provvedimenti correttivi contro il lavoro minorile (il 100% entro il 2016).

Entro il 2018: completare la valutazione dei rischi di lavoro minorile per le 12 categorie di materie prime ad alta priorità e attuare le strategie di approvvigionamento responsabile per monitorare e ridurre i casi di sfruttamento dei minori.

 

I nostri progressi

Il nostro sistema di controlli e provvedimenti correttivi contro il lavoro minorile (CLMRS, Child Labour Monitoring and Remediation System) identifica i casi che si verificano nella nostra catena di approvvigionamento del cacao, aiutandoci a capire le cause di fondo e ad elaborare le contromisure appropriate. A fine 2015 la copertura del sistema è stata estesa a 40 cooperative produttrici di cacao (il 50% di quelle che forniscono questa materia prima a Nestlé), mentre 44.617 coltivatori e 120.067 membri delle comunità locali sono stati sensibilizzati al problema. L'iniziativa ha interessato inoltre tutte le cooperative produttrici di vaniglia e nocciole.

Nel 2015 abbiamo riaffermato il nostro impegno contro il lavoro minorile in qualità di membri della CLP (Child Labour Platform), iniziativa lanciata dall'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL), e continuato ad attuare piani d'azione mirati alle categorie di prodotti e ai Paesi a più alto rischio di sfruttamento dei minori.

 

Contenuti correlati