Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Nestlé investe 30 milioni di dollari nel closed loop leadership fund

Comunicati Stampa
Assago,

Questo primo investimento del fondo di venture capital dell'azienda per lo sviluppo di packaging sostenibili contribuirà a potenziare le infrastrutture per il riciclo negli Stati Uniti e a garantire la sicurezza della plastica riciclata per uso alimentare.

Nestlé ha annunciato oggi un investimento di 30 milioni di dollari nel Closed Loop Leadership Fund, il fondo di private equity per l’economia circolare della società di investimenti Closed Loop Partners per guidare il passaggio dall’utilizzo di plastica vergine alla plastica riciclata per uso alimentare negli Stati Uniti. Questo investimento è il primo reso possibile dal fondo di venture capital per gli imballaggi di Nestlé, costituito a inizio anno, che è parte dell’investimento complessivo dell’azienda fino a 2 miliardi di franchi svizzeri, per accelerare lo sviluppo di soluzioni innovative per packaging sostenibili.

"Questo investimento rappresenta una delle tante soluzioni che stiamo esplorando per affrontare la sfida globale dei rifiuti in plastica", ha dichiarato Véronique Cremades-Mathis, Global Head of Sustainable Packaging di Nestlé. "Contribuirà a creare un sistema di riciclo più sostenibile e, allo stesso tempo, ci aiuterà a raggiungere il nostro impegno a ridurre di un terzo l'utilizzo di plastica vergine entro il 2025. Questo è particolarmente importante in quanto un maggiore utilizzo di plastica riciclata potrebbe ridurre in maniera significativa l'impatto ambientale dei nostri imballaggi". 

Il Closed Loop Leadership Fund è un fondo di private equity creato per acquisire aziende lungo la catena del valore con l’obiettivo di costruire una filiera basata sull’economia circolare. Il fondo investe in aziende che mirano ad aumentare i tassi di riciclo negli Stati Uniti e a mantenere l’utilizzo di materiali di qualità nelle catene di approvvigionamento degli imballaggi, integrandone e migliorandone tutti gli aspetti: dall’accesso, alla raccolta, allo smistamento, fino alla lavorazione.

Secondo l'Agenzia per la protezione dell'ambiente degli Stati Uniti, il tasso di riciclo negli Stati Uniti per tutti i materiali, compresa la plastica, è di circa il 25%. Questa percentuale tuttavia, può variare in modo significativo a seconda del tipo di materiale. Ciò è dovuto in parte alla diversa capacità dei sistemi di riciclaggio municipali di accettare e trattare i materiali.

"È importante fare la nostra parte per contribuire a tenere i materiali riciclabili fuori dalle discariche e aumentare i tassi di riciclo negli Stati Uniti e questo investimento rappresenta un passo significativo in questa direzione. È anche un elemento fondamentale del nostro sforzo per garantire l'accesso a plastiche riciclate di alta qualità ad uso alimentare che possono essere convertite in nuovi materiali da imballaggio da utilizzare in tutto il nostro portafoglio prodotti", ha dichiarato Steve Presley, Presidente e CEO di Nestlé USA.

L'investimento sarà utilizzato per il finanziamento dell'acquisizione da parte del Closed Loop Leadership Fund di aziende affermate e le migliori nel settore che stanno facendo progredire l'economia circolare negli Stati Uniti. Il Fondo mira ad aumentare le percentuali di riciclo di ulteriori venticinque punti nelle aree servite dalle società in portafoglio.

"L'investimento di Nestlé rappresenta un impegno significativo per contribuire a modernizzare, ottimizzare e capitalizzare le infrastrutture a livello di economia circolare negli Stati Uniti e sfruttare tecnologie innovative per tenere questi materiali nella filiera produttiva” ha dichiarato Ron Gonen, CEO di Closed Loop Partners. "Oltre all'investimento, Nestlé si è impegnata a creare un mercato finale per le plastiche riciclate ad uso alimentare lavorate attraverso le società che acquisiamo. Questo ci consentirà di chiudere completamente il cerchio sui materiali di qualità".

Attraverso l'investimento nel Closed Loop Leadership Fund, Nestlé avrà accesso a materie prime di plastica riciclata lavorata dalle società in cui il Fondo investirà per ottenere maggiori volumi di plastica riciclata ad uso alimentare per i propri imballaggi.

Poiché l'interesse dei consumatori per imballaggi più sostenibili continua a crescere e i produttori competono fra loro per la fornitura, l'accesso a PET, polietilene (PE) e polipropilene (PP) riciclato di alta qualità per alimenti aumenterà la capacità di Nestlé di incorporare plastica riciclata negli imballaggi di tutto il suo portafoglio di prodotti alimentari e bevande. Il crescente utilizzo di plastica riciclata contribuirà a ridurre l'impronta di carbonio, in linea con l'ambizione dell'azienda di raggiungere l'azzeramento delle emissioni nette di gas serra entro il 2050.

Questo investimento ha il potenziale di impattare su diversi marchi del nostro portafoglio statunitense. Nestlé utilizza il PET nelle bottiglie per Coffee Mate e le creme di Starbucks, nelle vaschette dei primi piatti Stouffer e in tutto il suo portafoglio di acqua in bottiglia, che ha raddoppiato al 16,5% la quantità di rPET utilizzata dal 2019 in tutta la sua gamma di acqua liscia negli Stati Uniti. L'azienda utilizza PE nei contenitori rigidi di polvere Nesquik, e PP nelle vaschette Lean Cuisine e nel nuovo Gerber Incredipouch, una confezione di alimenti per bambini monomateriale, prima nel suo genere, progettata per aumentarne la riciclabilità. I film flessibili appaiono in una varietà di formati di imballaggio, tra cui i sacchetti di bocconcini Nestlé Toll House e gli involucri di impasto per biscotti refrigerati.

Questo annuncio si fonda sull'investimento di Nestlé Waters North America di 6 milioni di dollari nel Fondo per le infrastrutture di Closed Loop Partners, che finanzia programmi di riciclo e potenziamento delle infrastrutture per creare un'economia circolare negli Stati Uniti.

Gruppo Nestlé

Il Gruppo Nestlé è l’azienda alimentare leader nel mondo, attiva dal 1866 per la produzione e distribuzione di prodotti per la Nutrizione, la Salute e il Benessere delle persone. Con 413 stabilimenti e circa 323.000 collaboratori distribuiti in oltre 190 Paesi, il Gruppo si è evoluto insieme ai suoi consumatori, sviluppando soluzioni al passo con il cambiamento dei bisogni e dello stile di vita della società. L’innovazione e la ricerca scientifica applicata alla nutrizione rappresentano il tratto distintivo dell’operato del Gruppo sin dai suoi esordi e su queste stesse basi l’azienda sta lavorando oggi e per il prossimo futuro.

Il Gruppo Nestlé è presente in Italia dal 1875, quando è stata depositata a Milano l’etichetta “Farina Lattea Nestlé, alimento completo per i bambini lattanti”. Nestlé Italiana, Sanpellegrino, Purina, Nespresso, Nestlé Nutrition e Nestlé Health Science, Nestlé Professional e CPW sono oggi le principali realtà che operano nel nostro Paese: assieme impiegano circa 4.300 dipendenti in 10 stabilimenti (oltre alla sede centrale di Assago), raggiungendo nel 2018 un fatturato totale di circa 1,7 miliardi di euro. L’azienda opera in Italia con un portafoglio di numerosi marchi, tra cui i principali sono: Perugina, Baci Perugina, Nero Perugina, KitKat, Tablò Perugina, Galak, Buitoni, Nidina, Nestlé MIO, Nescafé, Nescafé Dolce Gusto, Orzoro, Nesquik, Il Latte Condensato, Fitness Cereali, Meritene, S.Pellegrino, Nestlé Vera, Acqua Panna, Levissima, Purina Pro Plan, Purina ONE, Gourmet, Friskies, Felix.

Per maggiori informazioni:

External Communication Manager
Edoardo Cavalcabò
[email protected]

External Communication
Moreno Iachini
[email protected]

Ufficio stampa – SEC Newgate SpA
Gabriele Bertipaglia - [email protected]
T: +39 335/7203720

Elena Castellini – [email protected]
T : +39 335/6271787

Sara Brusa Pasquè – [email protected]
T : +39 347/7628265