La grande speranza riposta nel caffè: Cesar Ernesto Buezo

Carlos Ernesto Buezo

Cesar Ernesto Buezo ha scoperto solo da poco di avere una passione per il caffè. Ha sempre vissuto circondato dalle piantine di frutti rossi nell’azienda agricola della famiglia, ma non gli è mai venuto in mente di gustarne l’aroma finché non ha partecipato alla Nescafé’s Youth Initiative. “La più grande scoperta che ho fatto è stata quella di osservare con attenzione la tazzina di caffè che stavo producendo”, afferma. “Assaggiarlo, distinguere i diversi aromi, studiarne i colori e la consistenza...un’esperienza del tutto nuova”.

La situazione

Al momento meno del 5% degli addetti alle coltivazioni hanno meno di 35 anni, in tutto il mondo. Esiste quindi un consistente gap generazionale nella produzione del caffè. Nestlé si è resa conto che era tempo di offrire ai giovani dei buoni motivi per rimanere nell’azienda agricola di famiglia.

L’Honduras ha una delle popolazioni più giovani al mondo, con il 65% degli honduregni di età inferiore ai 29 anni, il che ne fa il luogo perfetto per realizzare il cambiamento. Nel giugno del 2019 Nescafé ha lanciato in questo paese una Youth Initiative. Si tratta di una collaborazione con il Governo nazionale e fa parte del progetto Nestlé Needs YOUth, il cui obiettivo è quello di formare una nuova generazione che faccia prosperare le coltivazioni del caffè nelle comunità locali.

Opportunità di apprendimento

Cesar studiava agraria in una scuola superiore quando alla sua classe venne offerta l’opportunità di partecipare alla Youth initiative. “Da quando ero piccolo ho sempre fantasticato su chi sarei diventato e sugli obiettivi che avrei voluto raggiungere”, spiega. “Qui in Comayagua ha capito che il caffè sarebbe stato il mio futuro”. E non si è fatto scappare l’occasione.

Le lezioni si svolgono nel ‘Coffee Quality Competence Center’ della città di La Libertad. Il corso di formazione di 80 ore è strutturato su diversi moduli, che coprono l’acquisizione di conoscenze tecniche e imprenditoriali sul caffè nel corso di sei mesi. Nel Centro esiste un vivaio e un essiccatoio solare per lezioni pratiche di coltivazione e raccolta. Un’area di preparazione specifica consente agli studenti di studiare le proprietà del caffè, i metodi di estrazione, la torrefazione, la macinatura e la degustazione del prodotto.

Un metodo olistico di apprendimento delle tecniche agricole prevede anche la gestione di un business moderno. Oltre a lezioni sulla coltivazione, la raccolta e la cura del raccolto, vengono insegnate anche tecniche di ingegneria, metodi per migliorare la qualità del caffè e competenze informatiche.

“Uno dei moduli migliori riguardava la motivazione e la perseveranza”, dice Cesar. “È stato di grande aiuto, perché eravamo tutti sotto stress per i molteplici impegni, a casa e a scuola. Abbiamo avuto una fantastica opportunità di confrontarci su temi come la leadership, l’innovazione e l’imprenditorialità. Era incredibile vedere il supporto che ci stavano dando delle persone che non chiedevano nulla in cambio.”

Un futuro radioso
Il risultato è una nuova generazione che si sente più responsabile della terra ereditata dai loro avi. “La maggior parte di noi proviene da famiglie che coltivano il caffè, ma il problema è che noi ereditiamo questa terra assieme ad altri nipoti, figli e cugini”, afferma Cesar. "Ci manca la preparazione teorica e pratica per la gestione di questa terra. Ne abbiamo lasciato il peso sulla spalle dei nostri genitori e la produzione ha subito un declino. Il caffè è un prodotto che molti giovani considerano obsoleto. Grazie a questo programma, ho un’idea diversa su come vorrei che fosse la mia azienda agricola.”

Questa iniziativa rientra nel più ampio impegno di Nestlé ad aiutare 10 milioni di giovani in tutto il mondo ad avere accesso ad opportunità economiche entro il 2030. Inoltre, il Nescafé Plan si è impegnato a formare fino a 25.000 giovani in Honduras nei prossimi cinque anni, con l’espansione della Youth Initiative nei ‘Coffee Quality Competence Centers’ (Centri di Competenza per la Qualità del Caffè’) presenti nel paese.  Gli insegnamenti impartiti in questi programmi di formazione sul caffè rivolti ai giovani sono gli stessi dei corsi già realizzati nell’ambito del Nescafé Plan in Messico, Colombia e Brasile.  

“Il mio futuro lo vedo nell’ambito del caffè, ma non solo come mezzo di sussistenza”, afferma Cesar. “È una cultura, un patrimonio, un’eredità, la nostra famiglia. Farà sempre parte di me e della nostra comunità. La differenza è che ora non mi sento costretto a seguire questa strada per tradizione".

Visitate la sezione Nestlé needs YOUth per saperne di più su come Nestlé aiuta i giovani a costruire il loro futuro.