Riduzione del sale

Il nostro impegno: ridurre il sodio (sale) nei nostri prodotti


Riduzione del sale da alimenti e bevande Nestlé

Ci impegniamo a ridurre la quantità di sodio presente negli alimenti e nelle bevande Nestlé per offrire prodotti più sani, mantenendo inalterato il gusto tanto apprezzato dai consumatori. Per riuscirci procediamo a una riduzione graduale, mettendo in campo tutta la nostra esperienza gastronomica e sostituendo il sale con altri minerali più salutari.


Il nostro obiettivo

Entro il 2016: ridurre ulteriormente del 10% il sale presente nei prodotti che non soddisfano i criteri Nestlé Nutritional Foundation (NF), garantendo una riduzione graduale del sodio anche nelle ricette più complesse della nostra gamma.


I nostri progressi

Gran parte del sodio presente nella nostra dieta viene aggiunto durante la produzione, la preparazione casalinga o a tavola. Il nostro obiettivo è ridurne le quantità nei nostri prodotti in modo tale però che i consumatori non sentano il bisogno di aggiungerne a loro volta o di scegliere alternative più salate. Per raggiungerlo, abbiamo elaborato soluzioni tecniche che consentono di ridurre la percentuale di sodio senza alterare il gusto o la consistenza, così da continuare ad assicurarci le preferenze dei consumatori.

Dal 2013 abbiamo accelerato la riduzione del sodio in tutti i nostri prodotti salati per aiutare i consumatori a rispettare l'apporto di 5 g di sale al giorno consigliato dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e da altre autorità nazionali e internazionali.

Abbiamo richiesto a oltre 20 dei nostri maggiori mercati di intraprendere attività di innovazione e rinnovamento dei prodotti. A fine 2015, dopo aver valutato gli alimenti rinnovati rispetto ai criteri Nestlé NF per il sodio, abbiamo riscontrato una riduzione complessiva di 880 tonnellate, pari all'8%, percentuale vicina all'obiettivo del 10%.


Contenuti correlati