Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

L'ABC della sana alimentazione è solo un gioco per bambini?

<a class="externalLink" href="http://www.nutrikid.it/&quot; target="_blank"><strong>www.nutrikid.it</strong></a&gt; chiama in campo insegnanti e genitori per fare squadra in classe e a casa

Comunicati Stampa
Milano,
set 23, 2015

Online da oggi la nuovissima edizione di Nutrikid di Nestlé, il progetto di educazione alimentare che dalla sua nascita ha coinvolto oltre 300 mila bambini in tutta Italia. Progettato nel rispetto delle Linee Guida per l’Educazione Alimentare emanate dal MIUR, con la supervisione scientifica di NFI, Nutrition Fondation of Italy, e di FEI, Fondazione Italiana per l’Educazione Alimentare, Nutrikid quest’anno si siede tra i banchi di scuola per promuovere la sana alimentazione, ancora più coinvolgente e innovativo.

La sana alimentazione dei bambini inizia a scuola e continua a casa

Perché è vero che il percorso di educazione alimentare deve partire dalla scuola, ma è anche importantissimo avere i giusti strumenti per continuare il percorso a casa con mamma e papà. E quindi la piattaforma online Nutrikid si arricchisce di nuovi contenuti, di quiz curiosi e video divertenti che faranno diventare l’educazione alimentare un vero e proprio ... gioco di famiglia!
“È indispensabile che si instauri una vera sinergia tra scuola e famiglia. Gli insegnanti trasmettono ai bambini le nozioni e gli strumenti per diventare promotori, all’interno del proprio nucleo familiare, di corrette abitudini alimentari; il ruolo dei genitori è però fondamentale per permettere ai bambini di mettere in pratica nella quotidianità quanto appreso a scuola” commenta Franca Marangoni, Responsabile della ricerca NFI.

L’educazione alimentare in tempo reale nella sezione News di Nutrikid di Nestlé

Un’importante parte della piattaforma online verrà dedicata alle news dove sarà possibile seguire tutte gli aggiornamenti del progetto e i lavori dei piccoli partecipanti che potranno così condividere a casa con i genitori i risultati del loro impegno a scuola nelle pratica dell'educazione alimentare. “Nutrikid si appresta a diventare sempre di più un luogo virtuale dove i bambini, non più solo a scuola ma anche a casa, possono imparare divertendosi insieme alla guida e alla compagnia dei genitori” – commenta Giorgio Donegani, Direttore scientifico della Fondazione Italiana per l’Educazione Alimentare.

L'Osservatorio Nutrikid: punto di riferimento per i genitori e insegnanti sulla buona alimentazione dei bambini

Nuova anche la sezione dell’Osservatorio Nutrikid dove i genitori possono confrontarsi con molte domande e curiosità sull'educazione alimentare che permetteranno loro di ricevere un profilo personalizzato relativo ad alimentazione, stile di vita e tempo libero del proprio bambino. “L’Osservatorio Nutrikid è uno strumento di valutazione molto utile per tutti gli attori coinvolti nel progetto, non solo per gli insegnanti, ma anche per gli stessi genitori, che nel compilarlo ottengono un profilo personalizzato del proprio bambino. Inoltre, permette di rilevare informazioni sulle abitudini alimentari e sullo stile di vita dei bambini e di cogliere quindi i trend di cambiamento” aggiunge Franca Marangoni, NFI.

Il successo dei progetti di educazione alimentare nelle scuole

Questa attenzione alla sana alimentazione viene premiata dal corpo docente, così come testimoniano i risultati di un’indagine portata avanti da ELLESSE EDU per Nestlé su un campione nazionale di 550 docenti (interviste telefoniche): ben il 99% ha infatti dichiarato di avere una percezione positiva dell’azienda come promotrice di progetti educativi nelle scuole.
Dall’analisi emerge inoltre una forte volontà e apertura da parte degli insegnanti verso i progetti online. Sostenibilità ambientale, maggiore coinvolgimento dei bambini in aula e apertura alle nuove tecnologie sono emerse come le principali motivazioni di predisposizione verso questa tendenza in atto nel mondo della scuola. “Genitori ed insegnanti sono sempre più consapevoli di questo passaggio naturale verso strumenti didattici più vicini alla nuova generazione dei nativi digitali. Affinché un intervento di educazione alimentare risulti efficace è quindi necessario adottare diverse dinamiche di pensiero e modalità di apprendimento e condivisione” commenta Giorgio Donegani, Direttore scientifico della Fondazione Italiana per l'Educazione Alimentare.

www.nutrikid.it

Rossella Camaggio
Ufficio stampa Edelman
Cel. +39 348.3001325
E-mail: [email protected]

Luana Maltese
Ufficio stampa Edelman
Cel. +39 347.1076467
E-mail: [email protected]

Article Type