Torna alle Storie
2 Minuti di lettura
Carol Savage  

Dott.ssa Carol Savage
Dietologa nutrizionista, Nutrition, Health & Wellness Manager, Nestlé USA



I consumatori di tutto il mondo sono oggi più attenti che mai alla dieta e alla nutrizione e si mostrano ben curiosi di sapere dove e come vengono prodotti gli alimenti e quale impatto ha il cibo sulla salute. Anche se molti di noi si sforzano di mangiare sano, è innegabile che tener fede ai buoni propositi diventa un vera impresa quando in tavola tutto sembra spingerci a privilegiare la quantità più che la qualità.

In molti paesi, il volume e il contenuto calorico delle porzioni sono aumentati in maniera costante negli ultimi 50 anni. Una tendenza accompagnata da un allarmante incremento del tasso di obesità. Possibile che le due cose siano collegate?

Possibilissimo. Di fatto, in un report del McKinsey Global Institute pubblicato nel 2014, si legge che ridurre le porzioni dei cibi confezionati e dei menù proposti nei fast food potrebbe essere il modo più incisivo di contrastare il dilagante fenomeno dell'obesità.

Fatta questa premessa, esiste un qualche metodo per sbrogliare la matassa delle porzioni e tenere sotto controllo le calorie consumate? La risposta è sì. Ecco alcuni consigli utili che ti aiuteranno ad avere le idee chiare sulle porzioni corrette da consumare e a degustare le tue pietanze preferite senza rischi, senza rimpianti e senza tante complicazioni – parola di nutrizionista.

Stoviglie di formato ridotto

dishes  

Innumerevoli lavori di ricerca hanno dimostrato che le dimensioni di piatti, piattini, scodelle e quant'altro portiamo sulle nostre tavole esercitano un'enorme influenza sulla quantità di cibo che consumiamo. Più grande è il piatto, più siamo portati a riempirlo con razioni abbondanti e, dato che tendiamo a finire la nostra porzione, mangiamo di più.

Prova a valutare le dimensioni delle stoviglie che hai in cucina. Forse potresti mettere da parte quegli enormi piatti di 35 centimetri di diametro e sostituirli con i piattini da insalata o da dessert. Idem per bicchieri, scodelle e tazze extra-large: pensa a comprare modelli di taglia piccola la prossima volta che andrai a fare shopping.

Dubbi? No alle mezze misure!

No alle mezze misure  

Quando ci viene servita una bella porzione, non facciamo tanto caso alla quantità di cibo e calorie che abbiamo nel piatto. Gli studi dimostrano che perfino gli specialisti della nutrizione possono avere difficoltà a calcolare l'apporto calorico e i grassi di un pasto.

La soluzione? Ricorrere senza esitare a utensili graduati per quantificare le porzioni servite in tavola. Oppure, più discretamente, misurare la capacità di bicchieri, scodelle e vasellame vario in anticipo e crearti il tuo "metro di riferimento" personale che potrai usare... di soppiatto – soprattutto con i bambini!

Accorgimenti per non eccedere fuori casa

Accorgimenti per non eccedere fuori casa  

Oggi, quando mangiamo fuori, rischiamo facilmente di superare la soglia dell'apporto calorico giornaliero con un solo pasto. Quando vado al ristorante o in un take-away, spesso mi faccio mettere da parte metà del pasto ordinato e lo porto via per consumarlo in un secondo momento o condividerlo in famiglia o con amici. Un semplice stratagemma che fa bene alla linea e al portafogli! Verifico anche se il menù propone portate più piccole o mezze porzioni.

Altro suggerimento da tenere a mente quando si mangia fuori: dare la preferenza ai ristoranti che offrono informazioni nutrizionali consultabili online o indicano le calorie contenute in ogni portata direttamente sul menù. Segui questi semplici consigli per fare la giusta ordinazione e valuta in che misura un pasto al ristorante incide sul tuo fabbisogno calorico giornaliero.

Porzione in etichetta e porzione consigliata

Consumatore  

Al supermercato, siamo in tanti a leggere le tabelle nutrizionali prima di mettere un prodotto nel carrello. Ma sapevi che la porzione riportata in etichetta non corrisponde necessariamente alla porzione consigliata?

La porzione, come indicata sulle confezioni in gran parte dei paesi del mondo, corrisponde alla quantità normalmente assunta durante un pasto ricavata dalle statistiche nazionali sui consumi alimentari. Non rappresenta pertanto la quantità che dovresti consumare, ma la quantità media effettivamente consumata dalla popolazione in generale – che può essere inferiore o superiore alla porzione ideale.

Consulta le informazioni nutrizionali stampate sulla confezione – porzione, calorie e nutrienti – per determinare la porzione giusta per te, un tuo familiare, i tuoi figli in particolare. Come saprai, infatti, insegnare ai bambini a consumare i cibi nelle porzioni corrette fin dalla più tenera età favorisce l'adozione di abitudini alimentari sane che manterranno probabilmente per tutta la vita.

Usa la Guida alle porzioni Nestlé

Alimenti e bevande Nestlé sono disponibili quasi dovunque nel mondo: questa presenza capillare ci pone nella posizione ideale per aiutare le persone a vivere una vita più sana e più felice. In che modo? Ad esempio incoraggiando il consumo di porzioni corrette attraverso i nostri programmi di educazione nutrizionale e l'indicazione delle porzioni consigliate su tutti i nostri prodotti.

L'iniziativa Nestlé Portion Guidance per proporre una "guida alle porzioni" sull'intera gamma Nestlé rappresenta un impegno che coinvolge tutta l'azienda e che ci siamo assunti per far sì che consumare porzioni moderate diventi per te e la tua famiglia la scelta più semplice e naturale da fare. Un impegno che contribuirà a realizzare la nostra ambizione di aiutare 50 milioni di bambini ad adottare abitudini di vita più sane imparando a mangiare meglio e a fare più attività fisica.

Ecco una breve panoramica di quanto stiamo facendo negli Stati Uniti:

Panoramica  

1. Proponiamo prodotti in porzioni confezionate singolarmente che rendono più facile consumare quantità corrette.

2. Offriamo consigli direttamente sulle confezioni, nel riquadro Thoughtful Portion integrato nel Nutritional Compass che è riportato su gran parte dei nostri prodotti. Il riquadro Thoughtful Portion (Porzione ponderata) è presente su due terzi degli alimenti e delle bevande Nestlé. Al suo interno, l'indicazione della porzione consigliata, che spesso si richiama a un'unità di misura casalinga di uso comune. Contiene inoltre informazioni integrative che non trovi nella tabella nutrizionale.

Questi sono solo alcuni degli accorgimenti, semplici ma efficaci, che puoi adottare per scegliere porzioni più "ponderate" e diventare pienamente consapevole delle quantità di cibo che consumi ad ogni pasto.

Aiutando te e la tua famiglia a seguire una dieta più equilibrata, Nestlé persegue la sua missione di migliorare la qualità della vita e contribuire a un futuro più sano.